Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Circoli dell'ambiente, già 150 circoli


Circoli dell'ambiente, già 150 circoli
07/02/2011, 13:02

(Roma, 7 feb.) – “L’Ambientalismo cha ha monopolizzato il panorama italiano degli ultimi decenni è ormai vecchio e non più al passo coi tempi”. È laconico e diretto Alfonso Fimiani, Presidente dei Circoli dell’Ambiente, alla vigilia della presentazione alla Camera del 15 febbraio, che, parafrasando quello di una recente manifestazione della Giovane Italia, avrà come titolo ‘Oltre ogni NO’. “Non è più tollerabile il clima di tensione, ai limiti della guerra civile, che nella nostra Penisola precede ogni progetto di innovazione infrastrutturale tendente a regalare ricchezza e benessere alle nuove generazioni”. I Circoli dell’Ambiente sono formati in gran parte da Giovani e Giovanissimi, oltre la metà dei Dirigenti è al di sotto dei trent’anni, perché “Sono i Giovani che dimostrano quotidianamente di avere maggiormente a cuore l’equilibrio dell’Ecosistema, il rispetto per la Natura e l’amore per l’Ambiente. Ma i Giovani chiedono anche che sia data loro voce, di sentirsi protagonisti delle scelte che andranno ad influenzare il loro futuro, di non essere sfruttati come spesso o quasi sempre accade: oggi abbiamo 150 Circoli costituiti e costituendi in tutta Italia e la maggioranza di essi è stata fondata da Giovani volenterosi che sanno di poter trovare nella nostra struttura non un centralismo pronto a succhiar loro energie e risorse, ma un centro di coordinamento per indirizzarli ed aiutarli a difendere il loro territorio, quello in cui vivono. Non sono i Giovani al servizio di un uomo solo al comando, ma è l’intera squadra dei nostri volontari ad essere al fianco di chi vuol salvaguardare il proprio micro-sistema, da Napoli, Roma e Milano a Morterone, il Comune più piccolo d’Italia”. Ancor prima di lanciare ufficialmente il tesseramento e di essere presentati ufficialmente, i Circoli contano già alcune migliaia di iscritti, ma, conclude Fimiani, “Il nostro obiettivo entro fine 2011 è di arrivare almeno a 50.000 aderenti: noi ci rivolgiamo ancora una volta soprattutto ai Giovani, che con noi sono e saranno sempre in prima fila, che ai nostri convegni sono relatori e non solo pubblico, che nei Circoli hanno la possibilità di maturare un’esperienza che nessuna altra realtà del panorama italiano offre, nel nome della meritocrazia, della coerenza e dell’onestà”.

I Circoli saranno tenuti a battesimo dai massimi esponenti del Popolo della Libertà.

Tra gli ospiti dell’evento l’On. Amente, Vice-Pres. Comm. Ecomafie Regione Campania, l’On. Tortoli, Vice-Pres. Comm. Ambiente Camera dei Deputati, il Sen. Fluttero, Segr. Comm. Ambiente Senato, il Sen. Bornacin, Pres. Consulta Ambiente e Lavori Pubblici del PdL e l’On. Soglia, Segr. Comm. Finanze Camera dei Deputati. Concluderà l’evento il Presidente dei Circoli dell’Ambiente e della Cultura Rurale, Alfonso Fimiani.

Commenta Stampa
di Paola Picilli
Riproduzione riservata ©