Politica / Regione

Commenta Stampa

Circumvesuviana, in un mese 36 corse al giorno in più


Circumvesuviana, in un mese 36 corse al giorno in più
07/06/2012, 15:06

L'assessore ai Trasporti e alle Attività produttive della Regione Campania Sergio Vetrella comunica che è disponibile sul sito della Regione Campania (www.regione.campania.it), e sui suoi profili internet (www.sergiovetrella.it) e facebook (www.facebook.com/ass.vetrella) l'aggiornamento dei dati riepilogativi delle corse effettuate dai treni della Circumvesuviana a tutto il 31 maggio scorso.

“Il piano di manutenzione straordinaria dei treni della Circumvesuviana avviato lo scorso aprile - dice Vetrella - continua a registrare risultati positivi. Come si evince infatti dalla tabella che aggiorna al 31 maggio i dati che avevamo pubblicato fino al 15, in appena un mese, su oltre 220 corse effettuate ogni giorno (quelle, cioè, che possono essere garantite al momento, in base ai treni disponibili) siamo riusciti praticamente ad azzerare il numero di quelle soppresse, passando da un massimo di 36 cancellazioni (di cui ben 22 per avaria dei mezzi) a un orario praticamente regolare, se si escludono 2-3 corse non effettuate in un paio di giorni. Un risultato significativo – anche se la strada verso il ritorno alla definitiva normalità è ancora lunga – ottenuto grazie alle risorse che la Regione ha stanziato direttamente per il piano, e che stanno giorno dopo giorno consentendo il recupero dei convogli rimasti fermi per mancanza di manutenzione. Sulla base della documentazione prodotta da Circumvesuviana, infatti, abbiamo già disposto le prime liquidazioni per oltre 5,5 milioni di euro.

“Vorrei esprimere anche il mio personale ringraziamento ai lavoratori e alle organizzazioni sindacali che stanno tutti concorrendo – insieme con la Regione, i vertici di Eav e dell'azienda - al miglioramento del servizio con il massimo impegno. Per questo motivo, ancora una volta auspico che il governo – che abbiamo investito da tempo del problema – accolga finalmente la nostra proposta di risanamento delle aziende del gruppo Eav; un piano che è assolutamente necessario per azzerare i gravi danni provocati dalle gestioni passate e per poter rilanciare finalmente il sistema dei trasporti pubblici della Campania”, conclude Vetrella.

Come nella tabella pubblicata in precedenza, anche in questa sono raccolti i dati relativi alle corse previste, effettuate e soppresse, le motivazioni delle soppressioni, il ritardo medio in minuti, le corse eccezionali e non programmate e quelle con tre carrozze per aumentare – quando è possibile – la capacità dei treni.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©