Politica / Politica

Commenta Stampa

Cirielli (FdI) su omofobia

Testo Scalfarotto violento e intollerante

Cirielli (FdI) su omofobia
16/07/2013, 16:10

ROMA - «Il testo della proposta di legge del Pd per il contrasto all’omofobia presentato in Commissione Giustizia, a prima firma Scalfarotto, è violento ed intollerante nei confronti di chi ha opinioni diverse sul tema dell’orientamento sessuale e sul piano del credo religioso». Lo dichiara l'on. Edmondo Cirielli, deputato di “Fratelli d’Italia” e componente dell'Ufficio di Presidenza di Montecitorio.

«Dietro il paravento di combattere giustamente la violenza contro gli omosessuali – spiega - si introducono norme liberticide. La proposta delle sinistre, infatti, da un lato introduce un subdolo riconoscimento giuridico della categoria degli omosessuali e dei transgender, condizioni individuali che dovrebbero rimanere nella sfera personale, per poi punire anche penalmente chi, coerentemente con la nostra Costituzione, si oppone sul piano giuridico e sociale al riconoscimento degli stessi diritti delle coppie eterosessuali».

«In questo modo – aggiunge - saranno punibili perfino coloro che sarebbero contrari, per esempio, all’adozione dei bambini da coppie gay. Il testo è, dunque, violento sul piano giuridico perché tende a pene estreme cercando di eliminare le circostanze attenuanti, finanche quella della minore età, e vorrebbe obbligare i giudici ad un giudizio senza discrezionalità nel comminare pene, eliminando quella pecuniaria e rendendo obbligatorio il lavoro non retribuito. Per fortuna, la stessa maggioranza si è resa conto della follia della proposta ed il testo unificato ne mitiga i tratti più vergognosi. Resta, però, il rischio di una nuova persecuzione religiosa e civile per chi ritiene - fermo restando la libertà individuale in materia di orientamento sessuale e anche la necessità di punire più severamente gli atti di violenza ed istigazione alla violenza – che non debbano esserci diritti speciali in base ai gusti sessuali dei cittadini e soprattutto per chi vuole tutelare la libertà dei minori di avere genitori di sesso diverso».

«Fratelli d’Italia – conclude Cirielli – si batterà per garantire la libertà di espressione religiosa e d’opinione su un tema sociale così delicato, anche per la legittima difesa del diritto dei minori che nel futuro potrebbe essere messo gravemente a rischio». 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©