Politica / Politica

Commenta Stampa

Si torna alla Bossi-Fini bocciata dalla Consulta

Clandestinità: non è più reato, torna illecito amministrativo


Clandestinità: non è più reato, torna illecito amministrativo
21/01/2014, 20:15

ROMA - Alla fine il Senato ha approvato definitivamente la norma che abolisce il reato di clandestinità. Ma è una abolizione parziale: infatti resta un illecito amministrativo, per cui gli extracomunitari che entrano in Italia illegalmente verranno solo espulsi. Solo se rientreranno in Italia scatteranno le sanzioni penali. Una misura corretta solo teoricamente: in Italia di espulsioni non se ne fanno. L'espulsione è solo la consegna allo straniero di un modulo prestampato nel quale sta scritto che la persona deve lasciare l'Italia entro 5 giorni. Ma uno povero in canna che è appena sbarcato da un gommone, dove li trova i soldi per andare altrove? 
La norma ha scatenato la rabbia della Lega Nord, autrice della norma abrogata. i cui senatori hanno alzato dei cartelli con la scritta "Kabobo in galera" (si tratta del ghanese, dichiarato incapace di intendere e di volere, che ha ucciso a Milano tre passanti colpendoli con un piccone). 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©