Politica / Regione

Commenta Stampa

Cobellis (UDC): «la questione forestali e' prioritaria»


Cobellis (UDC): «la questione forestali e' prioritaria»
26/04/2012, 15:04

Salerno – “Quando i soldi sono pochi quelle che contano sono le priorità: noi chiediamo alla Regione Campania di inserire il capitolo dei forestali tra le priorità istituzionali di questa fase di governo e ci rivolgiamo in particolare al Presidente Caldoro, facendo appello alla sua sensibilità e attenzione” - questo uno dei passaggi centrali dell'intervento di Luigi Cobellis, capogruppo Udc n Regione Campania, nel corso della seduta consiliare monotematica di questa mattina.
“Si tratta di un tema che è stato al centro dell'attenzione e dell'azione istituzionale dell'Udc fin dall'inizio di questa legislatura e che ha ormai assunto l'aspetto di un problema grave sia sotto il profilo sociale che economico” - ha detto Cobellis - “Da mesi alcune migliaia di lavoratori non ricevono lo stipendio e di conseguenza il lavoro di presidio territoriale che svolgono è drammaticamente in crisi. Con tutta evidenza si tratta di un fatto grave sotto il profilo sociale: in questo momento ci sono infatti migliaia di famiglie che vivono nell'incertezza e nell'angoscia”
“C'è poi un problema di carattere istituzionale che riguarda il riequilibrio del rapporto tra città e provincia, sistematicamente risolto a favore delle aree urbane e discapito dei territori agricoli e montani” - ha aggiunto Cobellis - “Un tema di grande rilievo che tutti i rappresentanti di aree interne come me conoscono bene e che una legislatura autenticamente riformatrice non può non tenere in conto”.
“Da ultimo c'è poi un problema pratico: la mancanza di garanzie sul servizio anti-incendio” - ha chiarito Cobellis - “Ogni estate in Campania vengono sacrificati ettari di terra coltivata e di boschi, anche per colpa dell'azione sconsiderata di criminali patentati. Uno scempio sotto il profilo ambientale ed economico, la cui prevenzione non può prescindere dal lavoro di manutenzione, di cura e di intervento che viene assicurato proprio dagli operai idraulico-forestali”. 
“Sappiamo che le risorse sono scarse ma il consiglio ha già più volte indicato soluzioni possibili, fino ad ora però rimaste inattuate. Per questo è assolutamente prioritario che la Regione si faccia velocemente carico di coprire le spettanze 2011 e vagli tutte le strade per coprire i servizi del 2012. Rinnoviamo la richiesta al governo regionale di attivare il ricorso ai fondi FAS, previo accordo col governo nazionale, o di indicare altre fonti di finanziamento. Si tratta di una priorità che non può più essere rimandata” - ha concluso Cobellis.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©