Politica / Regione

Commenta Stampa

COISP: 2 giorni in Sicilia in visita a tutti i Centri di Trattenimento degli stranieri


COISP: 2 giorni in Sicilia in visita a tutti i Centri di Trattenimento degli stranieri
11/07/2011, 11:07

Sarà una due giorni estremamente ricca di impegni quella che Franco Maccari, Segretario Generale del Coisp, Sindacato Indipendente di Polizia, si appresta a vivere in Sicilia, martedì e mercoledì prossimi. Una due giorni che soprattutto – a parte altre importanti iniziative - riporterà il leader del Coisp, e con lui le migliaia di uomini e donne che il Sindacato Indipendente rappresenta ed incarna, nel solco di un impegno mai venuto meno rispetto ai colleghi impegnati in quei sevizi che metterebbero a dura prova la resistenza di chiunque, per le terribili condizioni in cui vengono espletati e per il carico di tensione che portano con sé. Ecco quindi che Maccari, secondo quella che ormai è divenuta consuetudine da anni, assieme ai rappresentanti territoriali del Coisp riprenderà il giro nelle strutture per immigrati, questa volta proprio di una delle due isole maggiori d’Italia.
La prima visita è prevista per martedì 12 luglio, a partire dalle ore 12,00, presso il CARA (Centro di Accoglienza Richiedenti Asilo) di Rosolini (Sr). Immediatamente dopo, dalle ore 14.30 in poi, sarà la volta del CSPA (Centro di Soccorso e Prima Accoglienza) di Pozzallo (RG), in zona porto presso i locali dell’ex Dogana. Seguiranno altri impegni istituzionali ed in serata, dalle ore 19,00 in poi, sarà la volta della visita al CPA (Centro di Prima accoglienza) di Pian del lago (CL), che si concluderà con una conferenza stampa prevista per le 19.30.
L’indomani ancora molti incontri ed impegni, prima del nuovo tour nelle strutture per immigrati che inizierà alle ore 12,00 con la visita al CIE (Centro di identificazione ed espulsione) di Serraino Vulpitta, in via Tunisi, a Trapani, e proseguirà subito dopo, dalle ore 14.30 in poi, al nuovo CIE di Milo, in contrada Milo, SS 113, nel comune di Trapani, ed ancora dopo, dalle ore 15.30 in poi, al CARA di Salina Grande, strada Salina Grande, a Trapani.
“Ancora una volta – aggiunge Maccari – ci apprestiamo ad andare a verificare di persona la qualità della vita lavorativa che tanti Poliziotti conducono con estrema sopportazione ed un senso del dovere che va al di là dei sacrifici spesso ingiusti cui sono costretti. Purtroppo, per le nostre numerose esperienze precedenti, abbiamo già un’idea di ciò che, però, dobbiamo andare a toccare con mano, vedere con i nostri occhi, sentire con le nostre orecchie, perchè possiamo essere reali portatori delle legittime istanze dei colleghi. Sappiamo già bene, infatti - conclude il Segretario del Coisp -, quanto disastrosa sia la situazione generale sotto il profilo della gestione delle problematiche legate alla materia dell’immigrazione clandestina, e quanto, nonostante le bugie di cui alcuni esponenti di governo vogliono convincere gli italiani, questa questione resti ancora una delle più pericolose ‘bombe ad orologeria’ pronte ad esplodere nel nostro paese, come del resto in altri che però, a differenza dell’Italia, sono decisamente pronti ad affrontarlo”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©