Politica / Parlamento

Commenta Stampa

COISP, i tagli hanno ridotto anche il cibo ai cani poliziotto


COISP, i tagli hanno ridotto anche il cibo ai cani poliziotto
24/02/2011, 17:02

Si e’ conclusa nella mattinata odierna, la visita “Campana” del Segretario Generale del Sindacato di Polizia COISP, Franco Maccari. Difatti, il Segretario Generale, giunto a Caserta il 23 u.s., ha tenuto una conferenza presso la Scuola Allievi Agenti di Polizia ai frequentatori del corso di formazione . Il simposio, tenutasi dalle ore 15,00 alle ore 16,55, ha destato vivo apprezzamento tra i presenti.
Questa mattina, il Segretario Generale Franco Maccari, unitamente ad una delegazione composta dai massimi vertici della Segreteria Regionale della Camapania guidata dal Segretario Generale Regionale Giuseppe Raimondi con il suo Staff e dal Segretario Provinciale di Caserta Claudio Trematerra, hanno avuto un incontro con il Questore di Caserta Giudo Longo per un analisi circa le problematiche, ormai croniche, di carenza di personale operanti in questa provincia .
Successivamente si è tenuta una assemblea sindacale con il personale presso la sala multimediale della medesima Questura.
All’ordine del giorno si è discusso dei tagli previsti dalla Lg. 122/2010 con conseguenze irreversibili sul riordino delle carriere e sulla stessa “specificità”.
“L’Esecutivo del Governo – ha commentato il leader nazionale del sindacato di polizia Coisp Franco Maccari - ostentando una politica di risanamento dei conti, invece di operare tagli mirati e ragionati alla spesa improduttiva, ha operato la politica del taglio trasversale, tagliando tutto senza capire i danni che ne sarebbero derivati. La situazione è preoccupante per diritti lesi dei poliziotti e le difficoltà oggettive; alla mancanza della carta e dopo il carburante anche le necessità dei cani poliziotti vengono ridotti.”
Amaro il giudizio del segretario generale del Sindacato Indipendente di Polizia, Franco Maccari, anche se in questo momento di crisi generalizzata, rievocando ‘Corsi e Ricorsi’ storici ed attendendo che le cose cambiano, traccia la strada e la strategia da seguire:”Restare uniti. – continua il sindacalista di polizia - Specialmente in questi momenti di difficoltà restare uniti è fondamentale. Lavorare e battersi democraticamente per la difesa dei diritti dei poliziotti, allargando il fronte a cui vanno applicati questi diritti. Credere e provare a far cambiare le cose. Noi non molliamo mai”. Così termina il leader del Coisp Franco Maccari , specificando che ciò non sarà soltanto il motto del Coisp per il 2011 ma distinguerà le iniziative a difesa dei poliziotti ,della Polizia e dei cittadini che gridano maggior sicurezza, da coloro che millantano interesse per la sicurezza.
Caserta 24.02.2011

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©