Politica / Regione

Commenta Stampa

Colasanto: da D'antonio parole disoneste e scorrette


Colasanto: da D'antonio parole disoneste e scorrette
26/04/2010, 17:04

“Definire ‘fantomatica’ la violazione del Patto di stabilità è davvero il massimo della disonestà intellettuale oltre che della scorrettezza politica. Tanto più se questa definizione arriva da chi, come Amendola o Valiante, con il loro partito hanno la piena responsabilità di un indebitamento che sfiora i tre miliardi di euro. Tanto più, ancora, se a sottolineare la realtà dei fatti e le gravissime conseguenze per tutti i cittadini della Campania non ci sono solo e soltanto dei tecnici di un ministero o qualche esponente del centrodestra ma l’assessore al Bilancio uscente Mariano D’Antonio che con estrema lucidità e correttezza ha illustrato la drammaticità della situazione confermando punto per punto le ripercussioni dello sforamento.

Così il consigliere regionale eletto nella Lista del Pdl Luca Colasanto per il quale “Amendola e Valiante, ma anche lo stesso ex assessore D’Antonio, che quasi fosse stato un mero consulente della giunta Bassolino immagina di poter giocare anche lui allo scaricabarile, molto meglio farebbero a cospargersi il capo con la cenere e a tacere, salvo recitare il doveroso mea culpa”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©