Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Il sistema ha subito rallentamenti per qualche minuto

Colpito il sito del Governo Italiano

Attacco hacker al portale rivendicato da Anonymous

Colpito il sito del Governo Italiano
06/02/2011, 17:02

Attacco virtuale al governo italiano. Era stato annunciato tramite un comunicato firmato Anonymous  Italy, il network hacker pro-Wikileaks,  il quale preannunciava per le 15 di oggi un attacco informatico al sito del governo italiano, www.governo.it. Contemporaneamente migliaia di server si sono uniti per accedere al sito, cosa che ha comportato rallentamenti al sistema, ma per fortuna nessuna perdita di dati né alcun furto virtuale.
Qualche minuto dopo le quindici, Sergio Mariotti, dirigente della Polizia Postale ha spiegato: “Siamo a conoscenza dell'attacco e i sistemi di sicurezza sono stati potenziati, ma è un tipo di azione che difficilmente si può contrastare perché proviene da computer sparsi non solo in Italia ma anche all'estero.”
Nel comunicato precedente all’accaduto, Anonymous ha dichiarato che l’attacco è stato deciso il 30 gennaio scorso,  poiché “la situazione politica ed economica in Italia è diventata insostenibile. Il governo italiano ha fatto della censura al web una priorità, così come quella di ridurre il sistema giudiziario in uno strumento di corruzione”. La tipologia di attacco subito dal sito governativo italiano, che qualche minuto dopo le quindici è scomparso e poi riapparso, viene definito Ddos (negazione di servizio), e in pratica spinge un sito internet al limite delle prestazione fino a metterlo fuori uso.

Commenta Stampa
di Maria Grazia Romano
Riproduzione riservata ©