Politica / Regione

Commenta Stampa

Amato: abbiamo fortemente voluto quest’audizione

Commissione Regionale sui Beni Confiscati, domani audizione con il Prefetto Morcone


Commissione Regionale sui Beni Confiscati, domani audizione con il Prefetto Morcone
18/10/2010, 15:10

Il Direttore dell’Agenzia Nazionale per i Beni Confiscati, il Prefetto Mario Morcone, parteciperà domani alle 16,00 alla Sala Caduti di Nassirya del Consiglio Regionale della Campania all’audizione convocata dalla III Commissione speciale regionale sui beni confiscati alla criminalità organizzata. «Abbiamo fortemente voluto quest’audizione» afferma il Presidente della Commissione Amato «per fare il punto sulla situazione della confisca e del riutilizzo dei beni confiscati in Campania ed affrontare la tematica legata all’apertura di un ufficio distaccato dell’Agenzia nella nostra regione». All’audizione prenderanno parte gli Assessori regionali Ermanno Russo e Pasquale Sommese, l’assessore alla Legalità del Comune di Napoli Luigi Scotti, il responsabile nazionale per i beni confiscati di Libera Davide Pati, il responsabile dell’Osservatorio Provinciale di Caserta sui Beni Confiscati Mauro Baldascino, il Presidente di POLIS Paolo Siani, i responsabili dei consorzi SOLE ed AGRORINASCE. «E’ un appuntamento di grande importanza» afferma il presidente della Commissione regionale Antonio Amato «Con i beni confiscati si colpisce la criminalità organizzata al cuore dei suoi interessi economici. E’ necessario che le Istituzioni mettano questo tema al centro della propria agenda, anche per affrontare e risolvere i nodi e le difficoltà che persistono soprattutto nella gestione dei beni confiscati. La presenza del Prefetto Morcone» conclude Amato «sarà in questo senso determinante. L’Agenzia ha permesso di fare un decisivo passo in avanti, ora, anche attraverso l’apertura di un ufficio territoriale, si dovrà rafforzare la sinergia tra tutti gli attori interessati, e partendo dalla valorizzazione delle esperienze esistenti, dar vita ad una seria programmazione di medio e lungo periodo».

Commenta Stampa
di redazione
Riproduzione riservata ©