Politica / Regione

Commenta Stampa

Commissione speciale controllo bonifiche

Audizione su attuazione accordo sito Agrimonda

Commissione speciale controllo bonifiche
06/06/2013, 14:17

NAPOLI – La Commissione Specialeper il controllo delle bonifiche ambientali e dei siti di smaltimento dei rifiuti e riutilizzo beni confiscati, presieduta da Antonio Amato(Pd), ha tenuto un’audizione con l’assessore regionale all’ambiente Giovanni Romano,  i Sindaci dei Comuni di Mariglianella e Marigliano, Felice Di Maiolo e Antonio Sodano, il consigliere comunale di Mariglianella Antonio Iossa (Pd), e il direttore generale dell’Asl Napoli 3 Sud, Maurizio D’Amora, sulla problematica relativa alla rimozione dei rifiuti e bonifica dell’area Agrimonda sita nel Comune Mariglianella al confine con Marigliano, ex deposito di fitofarmaci, pesticidi, concimi ed altro, colpito da un incendio il 18 luglio del 1995 e oggetto dell’accordo di programma siglato il 18 dicembre 2012 tra il Ministero dell’Ambiente,la Regione Campania e il Comune di Mariglianella che ha stanziato 962 mila euro per il risanamento delle matrici suolo, del sottosuolo e delle acque di falda ai fini della tutela della salute pubblica e dell’ambiente.

All’incontro hanno preso parte, insieme con il presidente Amato e l’assessore Romano, le consigliere del PdL Mafalda Amente e di Centro Democratico Diritti e Libertà, Anita Sala.

“La Regione Campaniasta dando concreta e compiuta attuazione all’accordo di programma siglato con il Ministero dell’Ambiente affiancando il Comune di Mariglianella, in qualità di soggetto attuatore, in tutte le fasi progettuali e operative per la realizzazione degli interventi di rimozione dei rifiuti e bonifica – ha detto l’assessore regionale all’ambiente, Giovanni Romano – in quanto è fondamentale per noi restituire quest’area alla salute e alla salubrità dei cittadini e del territorio. Siamo pronti con il piano di caratterizzazione dei rifiuti – ha proseguito - e completeremo le procedure formali per l’affidamento della rimozione entro dicembre prossimo al fine di avviare concretamente i lavori dagli inizi del prossimo anno”. Dall’assessore Romano anche la rassicurazione circa l’eventuale fabbisogno di ulteriori risorse che possa emergere dalla caratterizzazione del sito: “se i 962 mila euro stanziati dal Ministero dell’Ambiente non dovessero risultare insufficienti, la Regione è pronta a reperire altre risorse al fine di rendere l’intervento compiuto ed ottimale”.

“Prendiamo atto delle rassicurazioni dell’assessore Romano e controlleremo che effettivamente vengano rispettate le scadenze prospettate perché il sito di Agrimonda non può più aspettare – ha sottolineato il presidente Antonio Amato – e auspichiamo che il metodo di lavoro di collaborazione istituzionale adottato per questo territorio possa estendersi maggiormente anche alle tante altre aree della regione dove ci sono tonnellate di rifiuti da rimuovere e territori da bonificare, aree che questa Commissione ha potuto verificare personalmente attraverso le audizioni e  i sopralluoghi. Proprio grazie ad uno dei nostri sopralluoghi nel giugno del 2012 – ha ricordato l’esponente del Pd – è emerso il problema di Agrimonda e siamo soddisfatti che esso si stia finalmente avviando a soluzione grazie alla collaborazione con le associazioni e con gli enti locali”.

“Siamo soddisfatti dal lavoro che sta compiendo questo organismo consiliare insieme con l’assessore Romano in quanto esso ha inaugurato un tavolo interistituzionale che sta portando avanti la soluzione di un problema fortemente sentito dai cittadini di Mariglianella, un metodo che potrà essere adottato anche per tanti altri territori, particolarmente nella provincia di Napoli, dove il problema della rimozione dei rifiuti e delle bonifiche è prioritario per la tutela dell’ambiente  e della salute dei cittadini” – ha sottolineato la consigliera Mafalda Amente (PdL).

Dello stesso avviso la consigliera Anita Sala che ha ricordato le problematiche che affliggono i territori di Persano e Santa Maria La Bruna “anch’essi vittime di ritardi e di sottovalutazione dei problemi ambientali e per i quali occorre mettere in campo una sinergia istituzionale veramente efficace per restituire ai cittadini la salute e la salubrità dei territori. Per questo – ha concluso l’esponente dell’opposizione – vigileremo sull’attuazione dell’accordo di programma per Agrimonda e sul mantenimento di tutti gli impegni assunti dalla giunta regionale per l’ambiente e per il territorio”.

Il Sindaco di Mariglianella Di Maiolo ha sottolineato “l’importanza di garantire la completezza dell’intervento a tutela del territorio e di recuperare gli anni di ritardo” e “la positività del lavoro svolto dalla Commissione e dall’assessore Romano che, in sinergia, stanno concretizzando l’esclusivo interesse del territorio”. “La costruttiva sinergia istituzionale” è stata evidenziata anche dal Sindaco di Marigliano Sodano che ha sollecitato tutti a proseguire nel percorso per dare piena soddisfazione alle richieste di salute e salubrità del territorio”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©