Politica / Regione

Commenta Stampa

Complotto contro Caldoro: Amendola, serve chiarimento


Complotto contro Caldoro: Amendola, serve chiarimento
10/07/2010, 13:07


NAPOLI - Per Enzo Amendola, segretario regionale Pd Campania "l'indagine della Procura di Roma su un'associazione politico - affaristica, una nuova P2 con al vertice Flavio Carboni, getta una luce inquietante sul Pdl Campania. Emerge un quadro di affarismo tra politica e istituzioni che ha tentato di condizionare il voto in regione". "Vogliamo un chiarimento dal presidente Caldoro, coinvolto direttamente nella vicenda. Ci interroghiamo sull'autonomia della politica del Pdl da settori e associazioni deviate che prediligono gli affari agli interessi generali. Vogliamo un ulteriore chiarimento sulla reale autonomia del gruppo dirigente del Pdl da queste lobby politico - affaristiche", aggiunge Amendola. "Per questo chiediamo a Caldoro di mandare immediatamente fuori dalla giunta Ernesto Sica, oppure presenteremo noi una mozione di sfiducia nei confronti dell'assessore" annuncia Amendola. Dall'ordinanza e le intercettazioni pubblicate si evidenzia chiaramente l'influenza di questa "Nuova P2" sulla vita politica recente del Pdl. Emerge un quadro di lotte intestine nel Pdl tra Cosentino e Caldoro - aggiunge Amendola - con tentativi di depistaggio e diffamazione, che tentavano di condizionare sentenze e appalti con gli ideatori ai vertici del Pdl nazionale. Chiediamo a Caldoro di relazionare subito in aula su questa torbida vicenda che coinvolge il suo partito" conclude il segretario regionale Pd Campania.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©