Politica / Regione

Commenta Stampa

L'ex pm "un Mandrake", il candidato Pdl legato a "opacità"

Comunali, Morcone contro De Magistris e Lettieri

Presentazione dei punti con la giornalista Lucia Annunziata

.

Comunali, Morcone contro De Magistris e Lettieri
19/04/2011, 17:04

NAPOLI - Definisce Lettieri un uomo di destra legato “ad un sistema con tante opacità”, mentre De Magistris per molti napoletani che ripongono in lui fiducia è l’espressione di un malcontento galoppante, anche se l’ex pm considerato un “Mandrake” non sarà in grado di gestire la macchina comunale napoletana.
Il candidato sindaco del Pd Mario Morcone giudica così i suoi avversari diretti nella corsa allo scranno più alto di Palazzo San Giacomo: incalzato dalla giornalista Lucia Annunziata, snocciola i dieci punti del suo programma puntando sul recupero della collettività, punto cardine su cui far ripartire di Napoli, ed attacca Gianni Lettieri. “Dice di essere traversale ai suoi alleati – spiega – ma non è ancora chiaro chi realmente appoggerà la sua candidatura”.  
Occupazione, sicurezza e fiducia nelle istituzioni sono le tre mosse per rilanciare la città. E per quanto riguarda la macchina amministrativa, Morcone annuncia che taglierà alcuni dirigenti per alleggerire le casse di Palazzo San Giacomo, oltre ad assumere un controllo diretto sulla polizia municipale di Napoli, sul modello dell’allora sindaco di Roma Walter Veltroni.

Commenta Stampa
di Carmen Cadalt
Riproduzione riservata ©