Politica / Regione

Commenta Stampa

Gasparri accusa: Pasquino era consulente del centrosinistra

Comunali, scontro Pdl-Terzo Polo sulle liste

L'ex rettore Salerno: "Lista per danneggiarmi, farò ricorso"

.

Comunali, scontro Pdl-Terzo Polo sulle liste
18/04/2011, 15:04

NAPOLI - La polemica che infiamma gli ultimi giorni di campagna elettorale è tutta incentrata sulle liste. Pdl e Terzo Polo alzano il tono del confronto, con scambi d'accusa al veleno ed il rischio che sulle rose di nomi possa abbattersi la scure dei ricorsi.
Ad aprire il botta e risposta è il candidato di Api, Fli e Udc Raimondo Pasquino, il quale sostiene che la lista civica Dc-Terzo Polo presentata dal candidato del Pdl Gianni Lettieri funge da specchietto per le allodole atto a danneggiare la sua coalizione.
Alle accuse risponde direttamente il capogruppo del Pdl al Senato Maurizio Gasparri, in visita a Napoli a sostegno della campagna dell'ex presidente dell'Unione degli Industriali. "Noi siamo in campo per Lettieri - esordisce Maurizio Gasparri - Napoli ha bisogno di idee e di proposte efficaci. La posizione Terzopolista è già sfiacchita: Il fenomeno del protagonismo, oltre ad essere velleitario, dimostra che ci si candida a sindaco soltanto per essere sotto i riflettori anche se non si ha alcuna possibilità. Pasquino era un consulente di una Giunta di centrosinistra in materie dove i disastri sono stati numerosi. Visto l'esito catastrofico, non deve dare più consigli a nessuno e preoccuparsi di dare i soldi delle consulenze indietro". 

Commenta Stampa
di Davide Gambardella
Riproduzione riservata ©