Politica / Regione

Commenta Stampa

Comunali, Valente (PD): "giunte rosa per riequilibrare le poche donne elette"


Comunali, Valente (PD): 'giunte rosa per riequilibrare le poche donne elette'
21/05/2011, 10:05

 “I neoeletti sindaci e i candidati chiamati al ballottaggio il 28 e 29 maggio prendano sin da ora l’impegno a formare giunte con un’elevata presenza femminile, anche superiore al 50% dell’intera squadra di governo. Sarebbe una prima e importante risposta rispetto all’esito dell’ultima tornata elettorale che, in Campania, ha fatto registrare un numero bassissimo di donne elette” a dichiararlo e’ la responsabile donne del Pd Campania Valeria Valente.

“In queste elezioni amministrative è prevalso un esasperato correntismo che ha impedito di premiare il merito e la competenza, unico terreno sul quale le donne possono facilmente affermarsi. Nonostante, nel corso della campagna elettorale, proprio noi donne del Pd avevamo paventato questo rischio, i risultati finali sono stati molto deludenti”.

Secondo Valente, “è arrivato il momento di fare una dura autocritica da parte dei gruppi dirigenti di tutti i partiti. In particolar modo il Partito Democratico non può sottrarsi a una seria riflessione sulle poche donne elette. Anche su questo terreno, in particolare a Napoli, da parte del nostro partito si è consumata l’incapacità di leggere e interpretare la voglia di cambiamento dei cittadini”.

“Bisogna riproporre con ancora più argomentazioni e vigore una battaglia per affermare il valore e l’importanza della presenza delle donne nelle istituzioni elettive. Dobbiamo però essere consapevoli che da sola l’iniziativa politica e culturale può non bastare. Per questo, attraverso la nostra delegazione parlamentare, bisogna spingere affinché sia approvata nel più breve tempo possibile la legge sulla doppia preferenza di genere per le liste elettorali dei consigli comunali. Sarebbe uno strumento di democrazia importante che a livello regionale ha già dimostrato di funzionare molto bene”, conclude Valente.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©