Comune, assestamento bilancio: Consiglio approva manovra - JulieNews - 1

Politica / Napoli

Commenta Stampa

Comune, assestamento bilancio: Consiglio approva manovra

Al termine di una maratona protrattasi per oltre 12 ore

.

Comune, assestamento bilancio: Consiglio approva manovra
08/08/2018, 10:51

NAPOLI - Al termine di una vera e propria maratona nell’aula di via Verdi, protrattasi per oltre 12 ore, il consiglio comunale di Napoli ha dato il via libera alla manovra di assestamento generale del bilancio di previsione 2018-2020 e di salvaguardia degli equilibri.

La delibera è stata approvata con un voto a maggioranza, dopo essere stata illustrata ai consiglieri presenti dall'assessore con delega al Bilancio Enrico Panini, che ne ha spiegato la struttura riepilogando la cronistoria del piano di rientro dal disavanzo, soffermandosi sulle risorse destinate al consiglio comunale, sulle maggiori entrate tributarie e sulla legittimità dei debiti fuori bilancio.
Il documento contabile, ha spiegato Panini, "conferma il permanere del pareggio finanziario e di tutti gli equilibri stabiliti in bilancio per la copertura delle spese  correnti e per il finanziamento degli investimenti". Il documento, ha aggiunto l’esponente della giunta, "mostra maggiori accertamenti Imu per un valore di circa 3,3 milioni di euro, entrate da imposta di pubblicità per 390mila euro nel 2018 e maggiori recuperi sul 2019 pari a 2 milioni di euro relativamente a Tares e Tari. Nella manovra l'Amministrazione comunale ha coperto tutti i debiti fuori bilancio maturati da gennaio ad aprile 2018, per un valore di circa 14 milioni di euro".

La delibera di variazione dell'assestamento di bilancio, come si diceva, è stata approvata a maggioranza, con il voto contrario dei gruppi di opposizione.

Infine, su proposta delle consigliere Elena Coccia e Laura Bismuto, l'aula ha poi osservato un minuto di silenzio in ricordo dei 12 braccianti morti nel Foggiano. Anche l'incidente avvenuto a Bologna, è stato ricordato dal presidente del Consiglio comunale Sandro Fucito.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©