Politica / Napoli

Commenta Stampa

Comune, Debiti fuori Bilancio, Palmieri: “Bene dichiarazioni, ora i fatti”


Comune, Debiti fuori Bilancio, Palmieri: “Bene dichiarazioni, ora i fatti”
01/10/2011, 09:10

“Do atto all’assessore Realfonso della ferma intenzione della giunta, ribadita oggi in aula, di non far gravare sui cittadini il costo dei debiti fuori bilancio determinati dalle inadempienze dei dirigenti. Devo però chiedermi se gli strumenti messi in capo, a partire dall’istituzione del Comitato di verifica composto dai massimi dirigenti comunali, da lui voluta nel luglio 2009, possano davvero, correttamente, conseguire lo scopo”.

Così Lo ha detto il consigliere comunale, Domenico Palmieri, capogruppo di Liberi per il Sud del Consiglio Comunale di Napoli, per il quale “se si vuole davvero passare dalle parole ai fatti, è necessario esaminare e chiarire prioritariamente se l’istituzione di questo comitato non pregiudichi in qualche modo le funzioni del Consiglio comunale, visto che è all’aula consiliare che il Testo Unico degli Enti Locali attribuisce in via definitiva il riconoscimento o meno, in via formale, dei debiti fuori bilancio”.

“Chiarito questo – aggiunge Palmieri - e passando alla questione politica, poiché il solo modo per stabilire definitivamente le eventuali violazioni nelle procedure di spesa ed accertarne in via giudiziale e giudiziaria le precise responsabilità è quello di non riconoscere in Consiglio comunale i debiti fuori bilancio, si tratterà poi di capire se questa maggioranza vorrà fare sul serio o meno”.

“Diversamente, ai cittadini, a noi cittadini l’arduo esborso per una partita - conclude Palmieri - che in città come Milano è di poche centinaia di migliaia di euro e che invece a Napoli pesa per decine e decine di milioni di euro incidendo ancora oggi pesantemente cittadino contribuente in termin di piu tasse e meno servizi”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©