Politica / Parlamento

Commenta Stampa

COMUNE, NAPOLI: LA MANOVRA DI ASSESTAMENTO DI BILANCIO


COMUNE, NAPOLI: LA MANOVRA DI ASSESTAMENTO DI BILANCIO
30/09/2008, 15:09

Il Consiglio Comunale presieduto da Leonardo Impegno si è riunito oggi alla presenza di 37 consiglieri su 61. Prima di dare inizio ai lavori, il consigliere Verde ha preso la parola per commemorare il sacrificio di Gabriele Rossi e Francesco Alighieri, i due agenti della Polizia di Stato che hanno perso la vita a Castelvolturno nel corso delle operazioni di contrasto alla criminalità organizzata, proponendo all’Aula un minuto di raccoglimento.

Il Sindaco Rosa Russo Iervolino ha definito giusto e doveroso che il Consiglio Comunale di Napoli si associasse al dolore di tutti gli italiani, dedicando un doveroso ringraziamento alle forze dell’ordine il cui impegno testimonia la presenza dello Stato e il lavoro meticoloso di contrasto alle attività criminose. Il presidente Impegno, a nome dell’intero Consiglio, si è associato alle parole di cordoglio e il consigliere Funaro ha proposto di estendere il ricordo anche all’agente di Polizia Daniele Macciantelli caduto a Genova nello svolgimento di compiti di servizio. 
La seduta ha quindi registrato gli interventi ai sensi dell’art.37 dei consiglieri Mastranzo (PD), Fucito (PRC), Simeone (PD), Parisi (SD), Ambrosino (FI), Mariano Malvano (FI), Migliaccio (IDV), Santoro (AN), Alvino (Democrazia per la Libertà), Galiero (PD), Giordano (Gruppo Misto), Nonno (AN) De Masi (PD), Ciro Varriale (FI).
L’Assessore Cardillo ha presentato all’Aula i contenuti della manovra sugli equilibri generali di bilancio 2008. Prima di entrare nel dettaglio delle cifre, Cardillo ha voluto sottolineare le difficoltà che accomunano molti Comuni italiani nella gestione dei loro bilanci, e tra questi anche molte grandi città, circostanza peraltro riconfermata anche dal ministro Calderoli e ha invitato a leggere la manovra nella sua completezza senza soffermarsi solo ad alcuni aspetti.
Esponendo i dati salienti delle variazioni di bilancio, sono state annunciate maggiori spese di parte corrente per circa 27 milioni di euro, la cui copertura è stata assicurata, tra l’altro, dalle entrate del condono edilizio, gli incrementi di spesa per investimenti, e l’importo dei debiti fuori bilancio, pari a 58 milioni e 349 mila euro, di cui oltre 24 milioni già trovano copertura con gli stanziamenti previsti nel bilancio di previsione.
 
 
 
 
L’impatto sul bilancio è pari quindi a circa 34 milioni di euro derivanti da sentenze e da spese effettuate dai dirigenti dei vari settori al di fuori degli stanziamenti del bilancio di previsione.
A questo proposito Cardillo ha ribadito il concetto, già espresso durante l’incontro con la competente Commissione, di dover intervenire in modo rigoroso per tutelare gli interessi dell’Amministrazione laddove ci si trovi di fronte a comportamenti che diano luogo a responsabilità. Nella delibera di proposta di riconoscimento dei debiti fuori bilancio è stato quindi recepito l’ordine del giorno, votato all’unanimità dal Consiglio Comunale, circa le procedure di verifica delle responsabilità dei dirigenti nella formazione dei debiti fuori bilancio, e proposto il potenziamento del Servizio ispettivo interno.
Al termine della relazione, il presidente della Commissione Bilancio, Saverio Cilenti, ha ricordato il lavoro svolto dalla Commissione, annunciando la necessità di un maggiore approfondimento della delibera da parte dei commissari e, per questo, proponendo un rinvio del dibattito e della votazione da parte dell’Aula alla seduta del 9 ottobre. La proposta è stata approvata a maggioranza, con l’astensione del gruppo di Forza Italia.
Il Consiglio ha, prima di chiudere i propri lavori, approvato a maggioranza, con il voto contrario di Forza Italia, Alleanza Nazionale e DC- Nuovo PSI, la delibera di G.C. n. 1174 di presa d’atto dei finanziamenti della Regione Campania relativi al sostegno alle famiglie dei bambini dei territori a ritardo di sviluppo.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©