Politica / Napoli

Commenta Stampa

Comune, Palmieri: “su Napoli Servizi primi segnali politici da resa dei conti”


Comune, Palmieri: “su Napoli Servizi primi segnali politici da resa dei conti”
05/10/2011, 09:10

“Per la prima volta nella storia del Comune di Napoli l’amministrazione si è spinta a utilizzare l’avanzo di Amministrazione dell’anno precedente per coprire i debiti fuori bilancio.

Lo sottolinea il consigliere comunale, Domenico Palmieri, capogruppo di Liberi per il Sud del Consiglio Comunale di Napoli, per il quale si tratta di un segnale che se da un lato certifica come ineluttabile l’approssimarsi di un default finanziario annunciato, dall’altro sconfessa un’amministrazione che accusa i propri predecessori di aver lasciato casse vuote e buchi profondi salvo poi a riconoscerne le economie per usarle, forse la buoi, alla bisogna. Talché viene da chiedersi se non sarebbe stato meglio darsi ad una maggiore prudenza?”

“Ma anche la circostanza che non siano stati riconosciuti i debiti fuori bilancio della Napoli Servizi, - prosegue Palmieri - lascia aperti non pochi interrogativi se si pensa al fatto che chi oggi suggerisce di non riconoscerli è guidato da quella stessa mano che aveva tagliato l'importo della convenzione di ben 10 milioni di euro senza peraltro provvedere ad una doverosa ristrutturazione di quel carrozzone ‘salvatutti’”.

“Talché - conclude Palmieri - tutte quelle voci di certe malelingue che vedono nel mancato riconoscimento di quei debiti un ottimo terreno di coltura per un’imminente proscrizione del management di Napoli Servizi, che pure ha le sue brave responsabilità, e magari l’ennesimo segnale di una più complessiva, politica, imminente resa dei conti, appaiono sempre più verosimili”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©