Politica / Napoli

Commenta Stampa

Comune, Palmieri: “Troppo ‘cosa’ e poco ‘come’ nella delibera rifiuti zero”


Comune, Palmieri: “Troppo ‘cosa’ e poco ‘come’ nella delibera rifiuti zero”
04/10/2011, 12:10

“Se la delibera ‘rifiuti zero’ approvata dalla giunta comunale appare poco più che un libro dei buoni propositi è perché, intanto guardando al 2020, c’è troppo ‘cosa’ e poco ‘come’. Né c’è traccia di come superare anche strutturalmente la crisi di adesso, cosa sulla quale c’è un preciso ultimatum dell’Unione Europea”

Così il consigliere comunale, Domenico Palmieri, capogruppo di Liberi per il Sud del Consiglio Comunale di Napoli, che aggiunge:

“In quel provvedimento, che appare ancora molto ideologico e poco pratico e che avrebbe dovuto articolarsi con precisi rinvii, anche temporali, a specifici strumenti attuativi dei diversi punti deliberati, ho apprezzato la dichiarata intenzione di voler riformare la tariffazione sulla scorta dei rifiuti prodotti, riforma peraltro da tempo prevista per legge e mai attuata, perché finalmente si andrebbe a sanare una stortura durata fin troppo tempo”.

“Per quanto riguarda il resto, - aggiunge Palmieri - dovendosi fare i conti con obiettivi particolarmente costosi a fronte di una situazione finanziaria sull’orlo del default e con un tessuto produttivo che tutto ha fuorché le risorse necessarie alla riconversione produttiva auspicata, quella che ridurrebbe drasticamente la produzione dei rifiuti, mi siano consentite tutte le perplessità del caso”.

“Forse un’analisi più approfondita della realtà ed un confronto più aperto e meno ideologico con tutti gli attori in campo, cittadini, parti sociali, gruppi politici e esperti, avrebbe potuto produrre qualcosa di meglio”, conclude Palmieri.



Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©