Politica / Regione

Commenta Stampa

Napoli. "Ci spetta l'assunzione, siamo in standby"

Concorso comunale, cento i vincitori non ancora assunti


.

Concorso comunale, cento i vincitori non ancora assunti
22/01/2011, 15:01

NAPOLI - Mesi e mesi di studio. Prove scritte, prove orali, poi finalmente la pubblicazione della classifica con i 530 vincitori. Stiamo parlando del concorsone indetto l'anno scorso dal Comune di Napoli e che doveva portare più di 500 nuove assunzioni per diversi incarichi. Ma dei vincitori, solo 406 sono stati assunti. Per gli altri 128, egualmente suddivisi fra assistenti sociali e vigili urbani, è stato proclamato uno standby. Assunti, si, ma non si sa ancora quando. Il Comune parla del 2012 quale probabile anno d'assunzione, ma il timore fra i vincitori più sfortunati è che, con la nuova giunta comunale, salti il patto di stabilità e nessuno si ricordi più di loro. Un limbo che desta amarezza e rabbia. Le reazioni sono prevedibili: persone che, dopo il risultato positivo, hanno cominciato a programmare il futuro, salvo poi sentirsi dire di aspettare ancora un pò. Si sentono discriminati, vittime di una situazione paradossale. "Qual'è il problema?", dicono, "Perchè il Comune indice un bando per 530 persone se poi ne può assumere solo 400?". Mancanza di fondi, ma il problema è annoso e risale ad anni fa: lo si poteva pensare a priori. Si registra intanto l'appello della Cgil, che prova, attraverso il segretario provinciale Gennaro Martino, a formulare una via d'uscita alternativa:  "E' possibile programmare un nuovo piano d'assunzione a breve termine", spiega Martino, "che possa coinvolgere anche gli idonei non ancora assunti. Bisogna farlo subito, oltretutto ci sono ancora vuoti in organico che il Comune deve riempire".

Commenta Stampa
di Davide Schiavon
Riproduzione riservata ©