Politica / Regione

Commenta Stampa

Condono tributario, prorogati i termini di altri 60 giorni


Condono tributario, prorogati i termini di altri 60 giorni
29/01/2010, 17:01

Il consiglio comunale di Casandrino, nell’ultima seduta, ha prorogato di sessanta giorni, ovvero fino al 23 marzo 2010, la scadenza del condono per i tributi di competenza dell’ente locale.
L’obiettivo del condono è quello di recuperare alla tassazione basi imponibili occultate e consentire ai contribuenti che sono incorsi in violazione delle norme fiscali di regolarizzare le proprie posizioni, con specifica attenzione ai nuclei familiari disagiati ed alla promozione dell’imprenditoria giovanile.
Violazioni e periodi condonabili
Possono essere sanate non solo le violazioni per omessa denuncia, ma anche per mancato, insufficiente o tardivo versamento della Tassa Comunale sugli Immobili, della tassa sui rifiuti solidi urbani, della tosap, dell’imposta di pubblicità. Sono anche condonabili gli accertamenti notificati e riferiti a tutto il 31/12/2008; iscrizioni in ruoli emessi dal Comune ed affidati al concessionario per la riscossione entro il 31/12/2008.
Le posizioni possono essere sanate mediante la presentazione di una dichiarazione integrativa in luogo di quella omessa o di una dichiarazione in rettifica per aumentare quella già presentata e mediante il versamento di un importo pari al 100% delle imposte e tasse dovute a tutto il 31/12/2008, con esclusione di sanzioni ed interessi. Qualora trattasi soltanto di versamenti omessi od incompleti, si potrà sanare tale omissione mediante il versamento del 100% del tributo omesso o parzialmente non versato.
Sono escluse dalla sanatoria le violazioni riguardanti attività esercitate in forma abusiva per le quali sia stato notificato apposito atto amministrativo da parte dell’Autorità preposta.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©