Politica / Napoli

Commenta Stampa

Cons. comunale Palmieri su stadio San Paolo

"Difendere tifosi ma in quanto cittadini"

Cons. comunale Palmieri su stadio San Paolo
16/07/2013, 16:53

"Bisogna difendere i tifosi del Napoli, ma bisogna difenderli in quanto cittadini. Il sindaco ha ragione: non può esserci nessuna trattativa privata su una eventuale, molto eventuale, vendita dello stadio San Paolo, alla società Calcio Napoli. Il San Paolo fu infatti realizzato coi soldi dello Stato nel ’59 in vista dei giochi olimpici e vincolato allo sport dei cittadini. Dunque, non è patrimonio disponibile ma vincolatissimo. A meno che a Fuorigrotta non si realizzi una struttura analoga per tutti”.

Così, il consigliere comunale Domenico Palmieri, capogruppo di Liberi per il Sud, del Consiglio comunale di Napoli per il quale “la gestione del San Paolo può invece valere un accordo di concessione come quello peraltro già esistente e che va, però, corretto e riveduto perché fortemente sbilanciato a favore della società già dai tempi di Ferlaino”. “Cosa, questa, - aggiunger Palmieri – che, per come siamo messi, non ci possiamo certo permettere”.

“Semmai  - conclude - sarebbe interessante capire se è vero e perché il Comune sia in forte credito con la società sportiva. Ed anche su questo credo che un dibattito aperto e franco in Consiglio comunale possa servire a chiarire le idee non solo a De Laurentiis ma all’intera città. Che poi è quel che più conta”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©