Politica / Regione

Commenta Stampa

Consiglieri regionali incatenati, Fortunato: "Forse meglio non liberarli"


Consiglieri regionali incatenati, Fortunato: 'Forse meglio non liberarli'
06/11/2013, 16:35

NAPOLI - “Cui prodest l’autoincatenamento dei tre consiglieri del Pse? A chi è veramente rivolto questo gesto pseudo-estremo dei colleghi Oliviero, Mucciolo e Gabriele? Davvero solo e soltanto a lenire le sofferenze dei più deboli? Me lo chiedo perché su questo tema, che ci trova ovviamente sensibili, la demagogia appare davvero fuori posto: ieri come oggi. Ieri allorché hanno chiesto la convocazione della IV Commissione per eleggerne il presidente, salvo poi ad abbandonare i lavori, ed oggi bloccando una seduta peraltro richiesta a gran voce”.
Così il consigliere del gruppo Caldoro Presidente del Consiglio regionale della Campania, Giovanni Fortunato, commentando la decisione assunta dai consiglieri regionali del Pse di incatenarsi sui banchi della presidenza dell’aula regionale bloccando i lavori del Consiglio per ottenere lo sblocco delle risorse destinate al settore della riabilitazione.
“I problemi veri – aggiunge Fortunato – non si risolvono con esibizioni muscolari o sceneggiate a buon mercato, ma con serie azioni di governance. Tanto più in costanza del cambio di passo impresso dal governo Caldoro sulle antiche storture e sui conti della sanità campana ma anche soprattutto in ragione della svolta che lo stesso imprimerà grazie al decreto 35 sul pagamento dei debiti della Pubblica Amministrazione”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©

Correlati