Politica / Politica

Commenta Stampa

De Girolamo: “Non sia un ring”

Consiglio nazionale Pdl, Cicchitto: “ Partita aperta, valutiamo se andare”


Consiglio nazionale Pdl, Cicchitto: “ Partita aperta, valutiamo se andare”
07/11/2013, 18:52

Quella del Consiglio nazionale del Pdl "è una partita tutta da vedere". Lo dichiara Fabrizio Cicchitto che lascia intendere di essere intenzionato – insieme ad altri governativi – di disertarla. "La riunione - spiega - è prevista per il 16, c'è tutto il tempo per riflettere e per decidere".
"Non possiamo precipitare il paese in una crisi di governo. Oltretutto sarebbe un autogol per il Pdl, perché avremmo un governo di scopo senza di noi e contro di noi che farebbe una nuova legge elettorale", afferma ancora Cicchitto. Se la nuova Forza Italia "è un partito con una direzione collegiale e collettiva ci entro, se è guidato da un gruppo estremista senza dialettica democratica non ci entro".
Immediata la replica del ministro delle Politiche agricole, Nunzia De Girolamo: "Il consiglio nazionale del Pdl non dovrà essere un ring, ma una grande occasione per stare uniti attorno a Silvio Berlusconi e per discutere di due visioni differenti". "Ci dovremo confrontare serenamente, sapendo che il leader è Silvio Berlusconi. Invito tutti alla calma, anche perché in tanti territori ci sono i ricatti, le pressioni, gli eccessi che non fanno mai bene alla democrazia".
"Quando si pensa a lavorare seriamente per l'unità del nostro partito, riconoscendo la leadership di Berlusconi e per costruire un grande partito, non si pensa a disertare". Lo ha dichiarato il ministro delle Infrastrutture e dei trasporti, Maurizio Lupi, intervenendo sulla questione.

Commenta Stampa
di Erika Noschese
Riproduzione riservata ©