Politica / Regione

Commenta Stampa

Consiglio Regionale, Casal di Principe protagonista di ragazzi in aula


Consiglio Regionale, Casal di Principe protagonista di ragazzi in aula
09/03/2012, 10:03

Un progetto di legge per la “promozione degli strumenti di partecipazione istituzionale delle giovani generazioni alla vita politica e amministrativa locale”. Un testo di legge che prevede, in particolare l’istituzione di Consigli Municipali e Sovracomunali composti da bambini e ragazzi e la realizzazione di una rete campana di queste realtà giovanili per elaborare progetti e iniziative di dibattito regionale e territoriale con il coinvolgimento delle scuole e delle istituzioni elettive della Campania.

Ad esaminarlo e ad approvarlo oggi, nell’aula dell’assemblea regionale campana, sono stati 49 alunni della Scuola Media “B. Croce” di Casal di Principe, protagonisti dell’iniziativa “Ragazzi in Aula” voluta dalla presidenza del Consiglio regionale della Campania per avvicinare alle istituzioni regionali i giovanissimi che diventano, in un’attività di simulazione guidata, ‘Consiglieri regionali per un giorno’.

Ad accogliere i giovanissimi ‘consiglieri’ casertani, accompagnati dal dirigente scolastico Vicenza Schiavone e dai docenti Lucia Natale, Anna Vaiano, Filomena Petrillo e Francesco Panaro, è stato il Presidente del Consiglio Regionale della Campania, Paolo Romano che ha presieduto la seduta esprimendo, intanto, il tema della proposta di legge, sottolineando come “sempre più spesso, nel corso di Ragazzi in Aula, vengano presentate dalle scolaresche proposte di legge particolarmente interessanti, vere e proprie importanti occasioni di riflessione per l’istituzione regionale”.

Molte le domande rivolte dagli alunni della scuola casalese al presidente Romano che ha tenuto intanto a sottolineare come Casal di Principe, troppo spesso ingiustamente additata per vicende negative, costituisca invece “una realtà civica che al pari di tutte quelle casertane si distingue soprattutto per l’onestà e la laboriosità dei suoi cittadini” e che “è dunque assolutamente necessario, A Casal di Principe come altrove, puntare a valorizzare e a rilanciare le tantissime qualità e i tantissimi meriti che riguardano la stragrande maggioranza dei cittadini e lasciare da parte, trascurandoli, quegli elementi di negatività che certamente bene non fanno alla sana comunità casalese”.

Alla richiesta di alcuni alunni della “B. Croce” di poter seguire almeno una seduta del Consiglio regionale, il presidente Romano, esprimendo il proprio apprezzamento per l’interesse rivolto verso l’istituzione regionale, il suo funzionamento e per l’attività dei consiglieri regionali, ha dato alla dirigenza scolastica la propria più ampia disponibilità.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©