Politica / Regione

Commenta Stampa

Paolo Romano: "Non ci sarà l'azzeramento della giunta"

Consiglio regionale in corso, la Paolino entra, Gambino fuori

L'ex sindaco di Pagani agli arresti domiciliari a Maiori

Consiglio regionale in corso, la Paolino entra, Gambino fuori
20/09/2011, 16:09

Consiglio regionale iniziato da qualche minuto e immediatamente sospeso. L'assise regionale ha fatto in tempo ad accogliere la neo consigliera Monica Paolino, subentrata ad Alibrico Gambino. A quest'ultimo è stato notificato ieri, da parte della Presidenza del Consiglio dei Ministri,  il decreto che ne prevede la sospensione dal consiglio regionale, in seguito agli arresti domiciliari per reati di corruzione. La Paolino nel corso di questi mesi ha “diviso” con Gambino il posto in consiglio regionale, poiché l’eletto non ha subito nell’immediato l’interruzione della carica.
 La sospensione della discussione consiliare arriva sulla modifica alla Finanziaria 2007 che blocca l'entrata in consiglio a consiglieri con condanna anche non definitiva per il 416 bis del Codice Penale. Sulla proposta arriva un emendamento da parte dell'opposizione, discusso dal consigliere Gianfranco Valiante sulle indennità dei consiglieri regionali sospesi che rientrano in aula. Il capogruppo del Pdl, Fulvio Martusciello, chiede la sospensione dell'assise per una riflessione sull'emendamento. Intanto è attesissimo il punto all'ordine del giorno che vedrà la discussione della mozione di sfiducia nei confronti dell'Assessore ai Trasporti, Sergio Vetrella.

Aggiornamento ore 17.50
I consiglieri regionali sono rientrati in aula dopo la sospensione e hanno deciso di rimandare la discussione della modifica alla Finanziaria 2007 che blocca l'entrata in consiglio a consiglieri con condanna anche non definitiva per il 416 bis del Codice Penale.
Rimandati anche i due punti successivi.
Sulla proposta di legge "Norme a garanzia del rispetto e del principio di rappresentanza di genere in materia di nomine e designazioni di competenza della Regione" c'è stato qualche momento di imbarazzo all'interno della maggioranza. Il consigliere Aveta ha proposto di rinviare la proposta in commissione. Dal canto suo la Nungnes ha invece chiesto al consiglio, che ha accolto la proposta,  di portare la legge alla prossima seduta dell'assise regionale.
Altro punto altro rinvio. E' la volta della proposta di legge "Norme per l'attuazione del piano energetico ambientale regionale della Regione Campania", anch'essa rimandata. Sul punto ha chiesto la parola il consigliere Colasanto, Presidente della commissione Ambiente, che ha proposto al consiglio di rinviare la discussione all'interno della stessa commissione. Il motivo: alcuni punti risultano anticostituzionali.
Dopo i rinvii si arriva all'attesa discussione della mozione di sfiducia all'assessore ai Trasporti, Sergio Vetrella,  sul non gradimento dell'azione politica della Giunta Regionale in materia di trasporto pubblico, attività produttive e viabilità.
La discussione è in atto: ha preso la parola il consigliere Mario Casillo.

Commenta Stampa
di Maria Grazia Romano
Riproduzione riservata ©