Politica / Regione

Commenta Stampa

Consulta Regionale femminile: Maietta, lontani da democrazia paritaria


Consulta Regionale femminile: Maietta, lontani da democrazia paritaria
24/05/2010, 10:05


NAPOLI - “Nonostante gli ottimi risultati della legge regionale elettorale che ha portato in Consiglio tante donne elette, siamo ben lontani dalla cultura della democrazia paritaria”. E’ quanto afferma la Presidente della Consulta Regionale Femminile della Campania, Monica Maietta, che aggiunge: “gli enti locali e regionali, che sono gli ambiti di governo più vicini ai cittadini, rappresentano i livelli d'intervento più idonei per combattere il persistere e il riprodursi delle disparità e per promuovere una società veramente equa; per questo, l’attuazione e la promozione del diritto alla parità deve essere posta al centro dell’azione amministrativa degli enti locali e dell’azione di governo della Regione”. Su questi temi, la Consulta Regionale Femminile ha promosso un incontro con le Consigliere Regionali della Campania, che si terrà lunedì prossimo alle ore 16,00, presso la Sala Caduti di Nassiriya della sede del Consiglio Regionale della Campania (Centro Direzionale di Napoli, isola F/13, 21° piano). Sono previsti gli interventi della Presidente della Consulta Regionale Femminile, Monica Maietta, del Presidente della Regione Campania, Stefano Caldoro, del Presidente del Consiglio Regionale della Campania, Paolo Romano, del Ministro per le Pari Opportunità, Mara Carfagna, della Presidente della Commissione Parlamentare per l’Infanzia e l’Adolescenza, Alessandra Mussolini, delle Consigliere Regionali della Campania Mafalda Amente, Angela Cortese, Rosa D’Amelio, Bianca Maria D’Angelo, Alessandrina Lonardo, Eva Longo, Daniela Nungnes, Monica Paolino, Anna Petrone, Paola Raia, Antonia Ruggiero, Rosaria Anita Lina Elisa Sala, Annalisa Vessella Pisacane.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©