Politica / Politica

Commenta Stampa

Promesse e ancora promesse, ma nulla di concreto

Conte ai sindacati: "Meno tasse, più sicurezza sul lavoro"


Conte ai sindacati: 'Meno tasse, più sicurezza sul lavoro'
18/09/2019, 13:07

ROMA - Incontro oggi a Palazzo Chigi tra il premier Giuseppe Conte e i rappresentanti dei principali sindacati italiani. Un incontro nel quale Conte è stato prodigo di promesse: "L'alleggerimento della pressione fiscale a partire dalla riduzione delle tasse sul lavoro, una nuova agenda di investimenti verdi e un Piano strutturale di interventi per il Mezzogiorno sono priorità che siamo determinati a mettere al centro della prossima manovra economica". A cui ha aggiunto: "Sarà fondamentale una seria lotta all'evasione fiscale. Tutti devono pagare le tasse per pagarne meno. Abbiamo un quadro di finanza pubblica che ci impegna con vincoli ben precisi. Vogliamo tenere i conti in ordine". E ha concluso con un invito ai sindacati: "Dobbiamo remare insieme per il bene del Paese". 

Le reazioni dei sindacati sono state positive, nelle interviste da loro rilasciate alla stampa. Il punto è: quanto è stato sincero Conte? Perchè la lotta all'evasione fiscale può essere la chiave per il risanamento economico del Paese, ma va applicata sin da subito. Se per coprire l'Iva anche questo governo taglierà i servizi e aumenterà le tasse, sarà la dimostrazione che nulla è cambiato e nulla cambierà. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©