Politica / Politica

Commenta Stampa

Ha affermato che l'Italia rispetterà gli impegni nel 2019

Conte: "Conti migliori del previsto". Ma l'Istat lo smentisce


Conte: 'Conti migliori del previsto'. Ma l'Istat lo smentisce
20/06/2019, 16:29

BRUXELLES (BELGIO) - Giuseppe conte, a nome del governo italiano, è sicuro: "Il quadro di finanza pubblica dell'Italia è coerente con il rispetto, per il 2019, delle regole del braccio preventivo del patto di stabilità e crescita". Per poi continuare: "Per il 2020, il governo ha ribadito che intende conseguire un miglioramento di 0,2 punti percentuali nel saldo strutturale di bilancio". E' questo il contenuto della lettera che l'Italia ha inviato a Bruxelles con le controdeduzioni per bloccare la procedura di infrazione per debito eccessivo. Nella lettera si specifica anche che nel 2020 è previsto un aumento di imposte indirette pari a circa 20 miliardi (le clausole di salvaguardia con l'aumento dell'IVA, ndr). 

In realtà l'ISTAT è di parere completamente opposto. Oggi nel rapporto annuale si specifica che c'è una "probabilità relativamente elevata" di una contrazione del Pil, nel secondo semestre. Ma il presidente dell'Istat Bianciardo ha fatto sfoggio di ottimismo, sostenendo che non è detto che questa contrazione metta a rischio la crescita prevista dello 0,3% nel 2019. La situazione è mutevole e quindi non si possono fare previsioni precise, ha sostenuto Bianciardo. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©