Politica / Parlamento

Commenta Stampa

CONTINUA LA COMMEDIA IN COMMISSIONE DI VIGILANZA RAI


.

CONTINUA LA COMMEDIA IN COMMISSIONE DI VIGILANZA RAI
11/11/2008, 10:11

Ormai si rischia di perdere il conto,delle vole in cui la Commissione di Vigilanza RAI si è riunita ed ha concluso con un nulla di fatto, a causa dell'assenza ostinata ed intransigente dei parlamentari di destra, che continuano a far mancare il numero legale impedendo così l'elezione del Presidente. La prossima convocazione è per le 14.30 di oggi pomeriggio, ma sarà nuovamente inutile, visto che è chiaro che la maggioranza intende lasciare la Commissione vacante, in modo da continuare ad avere il controllo sulla RAI e soprattutto non avere il disturbo di un regolamento sulla par condicio in occasione delle elezioni locali - per adesso - e poi nazionali. Il che non è poco, se ricordiamo che Berlusconi ha il controllo di due reti RAI su tre, oltre a Mediaset. Inoltre anche i presidenti di Camera e Senato, che avrebbero il potere di costringere la maggioranza alla collaborazione, per esempio rallentando l'iter legislativo, dimostrano di essere più fedeli al loro partito (sono entrambi del PdL) che agli alti compiti istituzionali per cui sono stati eletti. Ma questa è prassi nota, oramai, per i politici di destra.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©