Politica / Regione

Commenta Stampa

Protesta contro le graduatorie del buono casa

Contributo per l'affitto, quartesi agguerriti


Contributo per l'affitto, quartesi agguerriti
23/06/2010, 10:06

QUARTO (NA) - Si conoscono gli idonei a ricevere il sostegno economico al pagamento del fitto della casa, difatti sono state rese pubbliche le graduatorie provvisorie degli ammessi e degli esclusi al contributo integrativo al canone di locazione delle annualità 2007 e 2008.
"La graduatoria non rende giustizia al basso livello economico che caratterizza le nostre famiglie; lo stanziamento è andato infatti a favore di una sola parte dei richiedenti" grida una delegazione di quartesi presso la casa comunale di via De Nicola.
"Ho due figli a carico e un Isee pari a 0- prosegue la signora Anna- com'è possibile che non abbia ricevuto la quota dello stanziamento?".
A porre fine al forte clima di tensione è stato l'assessore alle Politiche Sociali, l'avvocato Di Maria che ha spiegato: "Le linee guida e gli importi dipendono dalla Regione Campania, che ha diviso i cittadini in due fasce; in una prima fascia rientrano coloro che hanno reddito zero e a cui sarà erogato un beneficio pari al 70%, mentre nella seconda appartengono coloro che hanno un reddito minimo fino a 15mila euro. La Regione ha voluto garantire anche a questi cittadini un’integrazione al canore di locazione. Si è creato, dunque, il paradosso che chi ha reddito zero e rientra nel 30% escluso non avrà nulla, mentre chi detiene un reddito minimo potrà usufruire del contributo, perché appartenente alla seconda fascia. Sono stati eseguiti, inoltre, controlli incrociati dalla Guardia di finanza e dall’Agenzia delle Entrate; quindi la trasparenza delle graduatorie è legata ad indagini dettagliate delle Autorità giudiziarie. Bisogna sottolineare che 130mila euro circa per una popolazione di 40mila abitanti con una cospicua fascia di persone disagiate non sono sufficienti".

Commenta Stampa
di Tiziana Casciaro
Riproduzione riservata ©