Politica / Politica

Commenta Stampa

"Convegno Ugl Giovani 'Ambiente e Tumori', Centrella (Ugl): "La tutela del territorio deve partire dalle aziende"


'Convegno Ugl Giovani 'Ambiente e Tumori', Centrella (Ugl): 'La tutela del territorio deve partire dalle aziende'
12/11/2011, 12:11

“Grazie a questo convegno i giovani dell’Ugl hanno dimostrato che con impegno e responsabilità è possibile raggiungere grandi obiettivi, a partire da una buona campagna di prevenzione sui temi ambientali e sull’aumento, da collegare all’inquinamento, di decessi per neoplasie non solo nella Valle del Sabato, zona a ridosso del nucleo industriale, ma in tutta l'Irpinia”.

Cosi Giovanni Centrella, segretario generale Ugl, ad apertura del convegno 'Ambiente e tumori' svoltosi oggi a Prata Principato Ultra, in provincia di Avellino, ed organizzato dal coordinamento Ugl Giovani.

Folta la platea dei presenti nella sala consiliare del comune irpino dall' ex sottosegretario del Ministero del Lavoro, Antonio Montagnino, al Presidente della Provincia di Avellino, Cosimo Sibilia, dal sindaco di Avellino, Giuseppe Galasso ai rappresentanti di tutte le altre Istituzioni locali e provinciali.

“I nostri giovani - ha proseguito Centrella - hanno una missione importante: sensibilizzare gli imprenditori e i vertici delle industrie presenti in zona al rispetto delle norme basilari per la salvaguardia dell'ambiente, solo cosi' potremo parlare di tutela concreta del territorio”.

Per il senatore Antonio Montagnino, “i giovani devono vedere riconosciuto il proprio diritto al futuro e devono poter esprimere le loro capacità nel territorio di provenienza, contribuendo al suo arricchimento, ma anche preoccupandosi delle conseguenze che l'inquinamento ambientale puo' portare”.

“E' significativo che l’iniziativa di una riflessione sulla pericolosità dell'inquinamento e sulla necessità di misure di sicurezza sui luoghi di lavoro venga proprio dai giovani, perché vuol dire che sono pronti, preparati e consapevoli dell'appuntamento che hanno con il futuro e il lavoro”.



Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©