Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Lazzaro: "Nella P.A. occore potenziare i controlli"

Corruzione, l'allarme della Corte dei Conti


Corruzione, l'allarme della Corte dei Conti
11/02/2009, 15:02

La Corte dei Conti lancia l’allarme corruzione nella pubblica amministrazione. “I controlli interni ed esterni sull’amministrazione non sono pienamente adeguati, vi è un’attuale situazione di scarsa loro efficacia, di pochezza di effetti concreti”, ha sottolineato il presidente della magistratura contabile Tullio Lazzaro. Per quest’ultimo “occorre potenziare e irrobustire i controlli, renderli effettivi nello svolgersi e concreti negli effetti. Nel campo dell’amministrazione – continua Lazzaro - ad un maggior e migliore uso dei controlli, corrisponde simmetricamente un minore ricorso al codice penale”. E il ministro della Giustizia Angelino Alfano commenta così le parole del numero uno della Corte dei Conti. “Mi sono avvicinato al presidente Lazzaro per dirgli che condivido e sottoscrivo riga per riga la sua relazione”. Il guardasigilli lo ha detto ai giornalisti al termine della cerimonia di inaugurazione dell’anno giudiziario della magistratura contabile.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©