Politica / Politica

Commenta Stampa

Cortese (Pd):"Disturbi apprendimento,serve piano nazionale"


Cortese (Pd):'Disturbi apprendimento,serve piano nazionale'
27/09/2012, 15:14

“Oggi la Commissione mobbing ha tenuto un incontro con le associazioni che si occupano dei disturbi specifici dell’apprendimento. Ne è emerso un giudizio positivo sulla proposta di legge presentata dalla IV Commissione speciale, che prevede la diagnosi precoce, la formazione per i docenti, un coordinamento interistituzionale e mette la scuola al centro dell’intervento. Nel corso dell’incontro, tuttavia, è stata sollevata la questione della legge 170/2010, che affronta nello specifico il tema dei disturbi dell’apprendimento: questa risulta infatti troppo medicalizzata ed è carente di una concertazione con il Miur per la realizzazione di un piano nazionale di formazione dei docenti”. Lo rendono noto Angela Cortese e Donato Pica, componenti della IV Commissione speciale della Regione Campania.

“Non basta – prosegue la consigliera regionale del Pd Angela Cortese - quello che si sta provando a fare a Napoli con il CSA e le università: mi riferisco ai master, che prevedono la formazione di un solo docente referente per ciascuna scuola che ha aderito alla formazione. Fatto così – osserva la Cortese -, risulta l’ennesima corsa al punteggio e lascia su un piano del tutto secondario il problema quotidiano della docenza ordinaria. E’ necessario, invece, far partire sul piano nazionale la formazione dei docenti, a cominciare dalla scuola dell’infanzia e da quella elementare. Un passaggio fondamentale per sostenere adeguatamente il processo di crescita e di apprendimento dei bambini, che d’altro canto finirebbe per sollevare le pesanti ricadute che le diagnosi tardive hanno sui costi sociali e in particolare sulle Asl, gravate da lunghe liste di attesa per le visite”.

Commenta Stampa
di Maria Grazia Romano
Riproduzione riservata ©