Politica / Regione

Commenta Stampa

Cosentino: Bassolino ultimo per gradimento, ma resta lì


Cosentino: Bassolino ultimo per gradimento, ma resta lì
04/03/2009, 16:03

L’essere declassato all’ultimo posto, anche come indice di gradimento tra i governatori, non dice assolutamente nulla a Bassolino, che nei suoi deliri di onnipotenza s’è, evidentemente, anche dimenticato di fornire ai cittadini della Campania le direttrici del percorso di rinnovamento alla Regione Campania”. Lo afferma il coordinatore regionale di Forza Italia, Nicola Cosentino, che aggiunge: “Quale altro fallimentare responso aspetti il governatore per annunciare la fine delle peggiore stagione politica e amministrativa per la Regione Campania appare sempre più difficile prevederlo”.
“Quando – incalza il parlamentare – il Popolo della libertà evoca per Bassolino l’immagine del direttore d’orchestra che dirige l’ultimo concerto mentre il Titanic affonda, non sbaglia. Bassolino si sta dimostrandosi l’antitesi di quel modello di politico e di amministratore che, per anni, ha cercato di vendere. Anche ai suoi stessi compagni di partito”.
“Bassolino rappresenta oggi l’immagine meno graficante della politica. La sua permanenza sulla poltrona di governatore si è da tempo trasformato in uno spudorato gioco delle tre carte, dove a vincere è sempre chi porta meno. Di ciò ne è buon testimone Veltroni, che non più tardi di qualche mese fa chiese a Bassolino una svolta nel modo di amministrare. La svolta c’è successivamente stata. Ma – conclude Cosentino - a cedere il testimone è stato Veltroni. Bassolino è ancora lì”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©