Politica / Regione

Commenta Stampa

Cosentino (Pdl): “De Luca parla come se fosse il capo dell'opposizione”


Cosentino (Pdl): “De Luca parla come se fosse il capo dell'opposizione”
17/03/2010, 17:03

CAMPANIA - “De Luca parla come se fosse il capo dell’opposizione e non da solidale a quel sistema di potere e clientele che il centrosinistra e Bassolino hanno creato in Campania negli ultimi quindici anni”. Lo afferma il coordinatore regionale del Pdl, Nicola Cosentino, che aggiunge: “Le emergenze nei comparti sanità, ambiente, lavoro, turismo, commercio, non sono invenzioni del Popolo della libertà e nemmeno del Governo Berlusconi, bensì il prevedibile effetto di anni e anni di malamministrazione, di cui De Luca è stato artefice e complice. Dal primo all’ultimo giorno”.
“Basta dunque con la politica dello scaricabarile che – aggiunge il parlamentare – non convince più nessuno. I fatti riferiscono una verità diversa da quella che raccontano Bassolino e il suo candidato presidente. Parlano di una sinistra fallimentare, che per anni ha tenuto in scacco i destini politici e economici della più importante realtà sociale del Mezzogiorno. Se, poi, di ciò è più responsabile Bassolino e un po’ meno De Luca o Valiante, ai cittadini della Campania ben poco importa”.
“Oggi la nostra regione ha la necessità di cose concrete, di quella ‘politica del fare’, che due anni di Governo Berlusconi ha trasferito all’interno delle istituzioni del Paese. E che domani – conclude Cosentino -, dal palco della Mostra d’Oltremare, il Presidente del Consiglio e il candidato governatore Stefano Caldoro auspicheranno anche per la Campania”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©