Politica / Regione

Commenta Stampa

Costantino Boffa (Pd) “Caldoro sia meno superficiale e sostenga la ferrovia Napoli- Bari”


Costantino Boffa (Pd) “Caldoro sia meno superficiale e sostenga la ferrovia Napoli- Bari”
17/01/2012, 17:01

“Non si capisce perché, e in base a quali valutazioni (economiche, trasportistiche, commerciali, di strategia di sviluppo), il presidente della Regione, Stefano Caldoro, continui a considerare la Napoli- Bari come un’opera baricentrica in relazione agli interessi della Puglia e, invece, periferica rispetto a quelli della Campania”. A dichiararlo è Costantino Boffa, parlamentare sannita del Pd.

“E’ allora il caso di ricordare a Caldoro che la Campania, oltreché da Napoli (tra l’altro interessata a un collegamento più rapido con i porti pugliesi e quindi con i Balcani e il Mediterraneo), comprende anche la provincia di Caserta - interessata eccome all’opera - il Sannio e l’Irpinia, le cui ambizioni di sviluppo sono fortemente legate alla concretizzazione di questa importante infrastruttura. La realizzazione della Napoli-Bari, infatti, rappresenta l’unica possibilità di agganciare le aree periferiche dell’Appennino centrale, sino ad ora marginali, ai grandi corridoi europei della comunicazione e dello sviluppo. E la Campania, nel suo insieme, ha un interesse strategico nell’agganciare, chiudendole a Sud, le reti TEN (reti di trasporto trans-europee) perché è questa la condizione affinchè la nostra regione possa davvero divenire la piattaforma logistica naturale del Mediterraneo, con una interazione costante e proficua tra i porti pugliesi e campani, visto anche l’aumento esponenziale di passeggeri e merci che transiteranno su quest’area”.

“Per questo- conclude Boffa - è davvero sbalorditivo continuare a leggere che, rispetto a quest’opera, l’interesse campano è marginale. Per fortuna, intorno a questa infrastruttura, si è realizzata una convergenza significativa a livello parlamentare (100 i deputati che hanno sottoscritto una lettera per chiedere il finanziamento dell’opera) e tra le forze politiche e sociali. E voglio evidenziare ancora una volta che le Ferrovie dello Stato, l’attuale governo e l’Unione Europea, considerano tutte prioritaria la ferrovia Napoli- Bari. Un dato, questo, che dovrebbe indurre Caldoro ad essere meno superficiale e più convinto nel sostenere quello che è considerato l’intervento strategico più importante per l’intero Sud Italia”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©