Politica / Politica

Commenta Stampa

Le prime voci sostengono sia un taglio di 85000 dipendenti

Cottarelli promette: "5 miliardi di risparmi in 8 mesi".


Cottarelli promette: '5 miliardi di risparmi in 8 mesi'.
18/03/2014, 17:42

ROMA - Carlo Cottarelli ha finito, a quanto pare, la sua operazione per stabilire quanto si può ricavare dalla spending review e dove. 

La prima sua proposta è il taglio di 85 mila dipendenti pubblici, misura che darebbe minori spese per 7 miliardi; nel 2014, poichè partiamo da maggio, si tratterebbe di 5 miliardi. Il secondo punto è bloccare il turnover oggi esistente (2 assunti ogni 10 persone che vanno in pensione), in modo da azzerare le assunzioni pubbliche.

Altri 10 miliardi verrebbero risparmiati riducendo gli acquisti di beni e servizi; 6,6 miliardi verrebbero dai trasferimenti che attualmente vengono fatti alle imprese; altri 2,4 miliardi verrebbero dai tagli fatti alle forze di Polizia. 2,6 miliardi invece verrebbero dalla Difesa, per cui si immagina una riduzione progressiva da 190 mila a 150 unità in 10 anni. Per questo si ipotizza anche un dimezzamento degli F-35 acquistati (da 90 a 45), misura che porterebbe ad un risparmi di 6 miliardi in 12 anni. 

A questo si aggiunge un taglio agli stipendi dei dirigenti statali per 1,7 miliardi e 5,5 miliardi in meno al trasporto pubblico, sia ferroviario che locale. Altri 3 miliardi verrebbero dai tagli sul settore sanità.

Non poteva mancare un taglio alle pensioni, attraverso l'aumento dell'età pensionabile per le donne, che potranno andare in pensione solo con 42 anni di contributi. Ovviamente non si toccano le pensioni d'oro, da cui potevano arrivare 3 miliardi.  

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©