Politica / Regione

Commenta Stampa

Il programma dell'europarlamentare del Pd

Cozzolino: il 2020, la sfida napoletana


.

Cozzolino: il 2020, la sfida napoletana
13/10/2010, 11:10

NAPOLI – Una folla esultante ha salutato l’incontro organizzato dai Socialisti & Democratici sul tema “Napoli 2020: laboratorio d’Europa”, a cui hanno preso parte, tra gli altri, l’europarlamentare Andrea Cozzolino ed il presidente dell’Unione Industriali Gianni Lettieri. Entrambi hanno sottolineato l’importanza di cerare misure ad hoc per far crescere Napoli e la Campania nel panorama europeo, soprattutto in vista delle prossime primarie.
A chi ha chiesto loro se intendessero candidarsi, entrambi i due esponenti, uno del mondo politico l’altro di quello economico, hanno risposto di non averci pensato. O meglio, che la priorità non sono i candidati ma i programmi. L'Unione Europea, infatti, ha dato vita nei mesi scorsi ad un massiccio lavoro di rielaborazione e consultazione, da cui è nata una nuova strategia che ha come orizzonte temporale, appunto, il 2020. Per allora, Napoli dovrà essere in grado di affrontare in maniera diversa i problemi legati all'urbanistica, alla mobilità, allo sviluppo economico.
Una rinascita che parta prima di tutto dal welfare, insomma, e che strizzi l’occhio alle novità: queste le proposte di Lettieri e Cozzolino.
In sala anche il deputato Umberto Ranieri che, invece, è già in lizza nella corsa all’elezione a prossimo sindaco. Secondo Ranieri, il futuro di Napoli non va solo immaginato, occorre provare a realizzarlo.

Commenta Stampa
di Ornella d'Anna
Riproduzione riservata ©