Politica / Regione

Commenta Stampa

I fondi originari destinati da Velardi ad altri progetti

Cozzolino soccorre Bassolino: il mio assessorato finanzierà gli Studios cinematografici


Cozzolino soccorre Bassolino: il mio assessorato finanzierà gli Studios cinematografici
25/02/2009, 09:02

“L'Assessorato regionale alle Attività Produttive metterà a disposizione tutte le risorse necessarie alla realizzazione degli Studios cinematografici di Bagnoli”, dichiara l'assessore regionale all'Agricoltura e alle Attività Produttive Andrea Cozzolino.
“Gli uffici dell'assessorato regionale, d'intesa con la Presidenza, stanno lavorando intensamente, in queste ore, per mettere subito a punto il provvedimento e rendere al più presto disponibili le risorse.
Gli Studios di Bagnoli sono innanzitutto un'iniziativa finalizzata allo sviluppo delle attività produttive e alla crescita dell'occupazione. Per questo motivo, abbiamo deciso di sostenerne direttamente la realizzazione. Si tratta di un'importante infrastruttura che sorgerà all'interno di un'area dove la Regione e l'Assessorato stanno portando avanti in queste settimane altri importanti progetti, come il Polo Tecnologico dell'Ambiente, finalizzati ad aiutare le imprese che investono puntando sull'innovazione e sulla manodopera altamente qualificata.
“Il nostro obiettivo è creare nuove e buone opportunità di lavoro, soprattutto per tanti giovani. Contemporaneamente vogliamo rilanciare e riqualificare un territorio strategico per lo sviluppo dell'intera area metropolitana, proprio nel momento in cui c'è la necessità di una forte iniziativa pubblica per contrastare gli effetti della crisi globale".

Il problema è scaturito dalla volontà del nuovo assessore al turismo, Claudio Velardi, di destinare tali fondi ad altre iniziative. Ancora una volta l'assessore al turismo ha messo in difficoltà la giunta vedendosi poi smentito dal Governatore e dai suoi fedelissimi che non tollerano l'attegiamento disfattista dell'ex braccio destro di Massimo d'Alema. Dopo aver messo in difficoltà i progetti del Governatore, salvati giusto in tempo da Andrea Cozzolino, Velardi è stato smentito dallo stesso Bassolino sulla questione De Simone. Il Presidente della Regione Campania ha teso la mano al Maestro, creandogli un eveno ad hoc che non collimerà con la competenza dell'assessore al Turismo, che oramai perde tempo a litigare sia con i suoi colleghi che con gli elementi di spicco della cultura e dell'amministrazione regionale. Dopo aver avviato discussioni sopra le righe con il direttore del MADRE Cicelyn, con l'assessore Oddati e con il professore Mariano d'Antonio, Claudio Velardi si è reso protagonista di pessime figure. L'ultima alla BIT di Milano dove ha venduto un paesaggio per un altro.

L'assessore al Turismo mette sempre in discussione tutto e tutti, ma nessuno gli da più molta considerazione. Se non è stato ancora cacciato è perchè esercita qualche ricatto politico sul Governatore. Per tutti gli errori che sta commettendo, un altro al suo posto non sarebbe ancora seduto sulla comoda poltrona di assessore.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©