Politica / Politica

Commenta Stampa

Capogruppo M5S ospite de “L’intervista”

Crimi: “Si a decreto su Imu ma con limiti di reddito”


Crimi: “Si a decreto su Imu ma con limiti di reddito”
05/05/2013, 14:28

Anche il Movimento 5 Stelle è favorevole all’abolizione dell’Imu. La conferma arriva da Vito Crimi, capogruppo del Movimento5 Stelle al Senato che ospite de 'L'intervista' di Maria Latella su SkyTG24, dice "si'" al decreto sulla sospensione dell'Imu a giugno, "ma deve essere non un sì orizzontale, altrimenti favoriremmo chi ha casa e redditi elevati. Invece deve essere garantito a soglie di reddito basse, con un limite". "L'abrogazione non può essere fatta così com'è, ma deve essere comunque garantito che chi ha dei redditi elevati paghi le tasse, anche sulla prima casa", dichiara il capogruppo dei grillini al Senato aggiunge.
Secondo Crimi, inoltre, la presidenza del Copasir e della Vigilanza Rai dovrebbero andare al Movimento, perché, sostiene che l’opposizione di Sel è una "falsa opposizione", in quanto "si è coalizzata con il Pd e ha usufruito del premio di coalizione". Anche per quanto riguarda la Lega la situazione non migliora: "Sarebbe incostituzionale affidare al Carroccio queste commissioni, perché è un partito secessionista". Comunque, precisa Crimi, "le poltrone non ci interessano". Per quanto riguarda, invece, l’attacco hacker subito dai parlamentari del Movimento 5 Stelle, il capogruppo sostiene: "Ci stanno mettendo sotto pressione, ci stanno cercando di intimidire. Siamo indignati del fatto che non abbiamo visto nessuna indignazione da parte della stampa per una violenza cosi' grave". E, a proposito dell'espulsione dal gruppo parlamentare di Marino Mastrangeli, Crimi spiega che non è avvenuta soltanto per la partecipazione in tv, ma per "l'eccessivo assenteismo".

Commenta Stampa
di Erika Noschese
Riproduzione riservata ©