Politica / Politica

Commenta Stampa

Lunedì al vaglio della Giunta per le immunità del Senato.

Crisi di governo, sul tavolo il caso Berlusconi.


Crisi di governo, sul tavolo il caso Berlusconi.
05/09/2013, 10:00

ROMA - L'agibilità politica di Silvio Berlusconi è l'asse attorno a cui ruota la tenuta dell'esecutivo Letta. Dopo le minacce più o meno velate di staccare la spina e le rassicurazioni seguite alle stesse, la situazione del governo è di stand-by: le acque cominceranno a smuoversi lunedì, giorno in cui si terrà la riunione della Giunta per le immunità del Senato per dare avvio alla discussione circa la decadenza del Cavaliere. Dal Colle arrivano gli inevitabili segni di preoccupazione: Napolitano per il momento non interviene, mentre il premier Letta si mostra ottimista sulla tenuta del governo, convinto che si debba andare avanti "per il bene dell'Italia e degli italiani". Intanto ritorna in auge la mai tramontata ipotesi di un esecutivo-bis di Letta, magari con l'appoggio degli "Scillipoti" del Movimento 5 Stelle, così come auspicato da Grillo sul suo blog. Altra possibilità, da non scartare. è quella che porta gli elettori italiani di nuovo alle urne. Magari non subito, ma a novembre con il dubbio circa quale legge elettorale sarà adottata, il Porcellum o una sua versione riveduta e corretta. Per andare ad elezioni però, il presidente della Repubblica deve sciogliere le Camere: ipotesi che al momento non sembra voglia attuare. E la politica continua ad imperversare inesorabile nella sua situazione di stallo.

Commenta Stampa
di Armando Brianese
Riproduzione riservata ©