Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Il ministro: "Lo Stato deve risparmiare"

Crisi, Galan: "Non voto una manovra che impone solo tagli"


Crisi, Galan: 'Non voto una manovra che impone solo tagli'
12/08/2011, 19:08

ROMA - Se prevede soltanto sacrifici e non anche investimenti, non voterà la manovra. E' stata questa la decisione annunciata dal ministro dei Beni culturali Giancarlo Galan, al suo arrivo a Palazzo Chigi per partecipare alla riunione del Consiglio dei ministri chiamato a varare la manovra.
"Se e' una manovra che impone tagli ai cittadini, tipo tagli alle pensioni o patrimoniale, e nessuna lira per gli investimenti io non la voto. Quando c'e' un momento di crisi, lo Stato la patrimoniale la mette su se stesso non sulla gente. Comunque stiamo qui a vedere e vediamo cosa succede. Lo Stato deve risparmiare la meta' di quello che spende", ha detto il ministro.
Galan non ha preso parte alle riunioni a Chigi che hanno preceduto il Cdm.

Commenta Stampa
di Claudia Peruggini
Riproduzione riservata ©