Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Nuovo appello del Capo dello Stato

Crisi, Napolitano: “Uno sforzo comune per la crescita”

Per la spesa pubblica serve revisione e criteri di rigore

Crisi, Napolitano: “Uno sforzo comune per la crescita”
23/09/2011, 20:09

ROMA –Non si può lasciare sulle spalle dei nostri figli una montagna di debito pubblico. Il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano esorta il popolo italiano ad un nuovo grande sforzo  per dare un degno futuro alle generazioni più giovani.  Parlando all'inaugurazione dell'anno scolastico al Quirinale, il Capo dello Stato ha ricordato che il nostro Paese è chiamato a prove difficili: 'L'Italia – ha specificato -  si sta cimentando con precisi impegni di riequilibrio finanziari e deve ora affrontare senza indugio la sfida del tornare a crescere.
Sulla spesa pubblica ha, poi, specificato che occorre mettere mano ad una profonda revisione e selezione affermando criteri di massimo rigore e di effettiva produttività e stabilendo un nuovo ordine di priorità.
Il presidente Napolitano ha, inoltre, espresso l'augurio che l'anno prossimo l'anno scolastico possa essere inaugurato in un'atmosfera più serena.  Po in conclusione, rivolgendosi agli studenti, un invito doveroso: Se c'è una maggiore eguaglianza di opportunità, si possono mettere tutti in condizioni di meritare a fare emergere con più facilità le eccellenze".

Commenta Stampa
di Rossella Marino
Riproduzione riservata ©