Politica / Parlamento

Commenta Stampa

CRISI SANITÀ, E. RUSSO: “ASL HANNO GIÀ CONTI IN ROSSO. RIDURLE SUBITO”


CRISI SANITÀ, E. RUSSO: “ASL HANNO GIÀ CONTI IN ROSSO. RIDURLE SUBITO”
09/10/2008, 13:10

“E’ assurdo che ancora oggi, nonostante le denunce circostanziate e rigorosamente documentate del Pdl, si parli di commissariamento per le Asl con possibili conti in rosso. Quale Azienda sanitaria locale o ospedaliera della Campania ha i conti in regola? Tutti i bilanci sono disastrati. Non c’è un rischio ma un crac già reale e certificabile”. Ermanno Russo, consigliere regionale di Forza Italia-Pdl e presidente della Commissione speciale di controllo sulle Politiche giovanili, disagio sociale e occupazione, commenta così l’iniziativa del presidente Antonio Bassolino rispetto alla possibilità di commissariare Asl e Aziende ospedaliere.

“Se la nuova linea della Regione Campania è davvero così intransigente in materia di sanità, allora la riduzione dell’Asl va fatta immediatamente. Così come oggi stesso vanno nominati i commissari, perché non c’è alcun dubbio che le strutture sanitarie siano in forte debito. Altrimenti – sottolinea l’esponente azzurro –, sarà stata la solita lista delle buone intenzioni, dietro cui si cela con ogni probabilità il tentativo di liquidare al più presto i manager definiti dalla commissione di valutazione regionale inefficienti e per i cui posti sono già in fila chissà quanti candidati con la tessera di partito”.
Per Ermanno Russo “le belle intenzioni non servono più”. “La sanità è diventata un pozzo senza fondo – rincara – e sarebbe mortificante riscontare che tutto il clamore di queste ore intorno al crac della Campania porti come unica conseguenza la sostituzione di tre manager, ennesima spartizione di posti di sottogoverno”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©