Politica / Politica

Commenta Stampa

Almeno 50 persone prendono stipendi stando in carcere

Crocetta: "La Sicilia e-Servizi verrà commissariata, chiamerò Ingroia"


Crocetta: 'La Sicilia e-Servizi verrà commissariata, chiamerò Ingroia'
16/07/2013, 17:06

PALERMO - C'è una forte denuncia sulla società regionale "Sicilia e-Servizi"; e la cosa degna di nota è che a farla è il presidente della Regione, Renato Crocetta. Il quale lamenta come, da una serie di controlli, siano emerse una serie di irregolarità. Per esempio che la società pagava il sostegno al reddito per 48 dipendenti della Social Trinacria, ma queste persone erano in galera, alcuni per reati gravissimi come traffico di stupefacenti, estorsione o associazione di stampo mafioso. 
In totale, ha detto Crocetta nella conferenza stampa improvvisata, si tratta di una somma di 1,8 milioni in 3 anni che la Regione ha indebitamente corrisposto e di cui pretenderà la restituzione, anche interessando la Corte dei COnti. Inoltre ha annunciato la sua idea di commissariare la società e di chiedere al Pm Antonio Ingroia di assumere il ruolo di Commissario. 
Inoltre Crocetta ha fatto notare come alla Sicilia e-Servizi lavori la figlia di Stefano Bontate (capo mafia ucciso alla fine degli anni '70 dai corleonesi di Totò Riina) mentre alla Venture - una società di proprietà della Sicilia e-Servizi - lavora il genero dello stesso boss. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©