Politica / Napoli

Commenta Stampa

Contestato il sindaco de Magistris

Crollo Chiaia, De Falco: “Aspettiamo per le prime valutazioni”


.

Crollo Chiaia, De Falco: “Aspettiamo per le prime valutazioni”
04/03/2013, 17:31

NAPOLI – “Aspettiamo prima di parlare, è ancora troppo presto per poter dire cosa è successo. Sono in corso tutte le verifiche del caso, ma non credo che il crollo sia da addebitare alla chiusura di via Caracciolo e alla deviazione sulla Riviera di Chiaia del traffico”. Sono queste le prime parole dell’assessore all’Urbanistica del Comune di Napoli, Luigi De Falco, in merito al crollo del palazzo alla riviera di Chiaia. Si attendono, ora, i risultati definitivi dei primi accertamenti effettuati.

Sul luogo del crollo questa mattina anche il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris. “A nome di tutti i napoletani – scrive in una nota pubblica  - voglio ringraziare tutti i tecnici, le forze dell'ordine, i volontari che in queste ore stanno lavorando sull'intera area in una situazione di rischio. Ho potuto verificare direttamente lo straordinario ed encomiabile lavoro che hanno effettuato in queste ore gli uomini appartenenti all'Arma dei Carabinieri, alla Polizia di Stato, alla Guardia di Finanza, alla Polizia Municipale, alla Protezione Civile, alla Croce Rossa, i tecnici, i lavoratori dell'Ansaldo e tutti i volontari intervenuti”.

Contestazioni per la fascia tricolore sono arrivate, poi, quando ha lasciato il luogo del crollo: “Dimettiti”, hanno urlato in coro cittadini e dagli abitanti dei palazzi sgomberati.

Commenta Stampa
di Rossella Marino
Riproduzione riservata ©