Politica / Regione

Commenta Stampa

Da lunedì la Campania con 25 aziende al salone dell'aerospazio


Da lunedì la Campania con 25 aziende al salone dell'aerospazio
06/07/2012, 16:07

L’assessorato alle Attività produttive della Regione Campania parteciperà con una missione collettiva di aziende e con il supporto operativo del CIRA (il centro ricerche aerospaziali di Capua), all’ “International Airshow”, in programma a Farnborough (Gran Bretagna), dal 9 al 15 luglio prossimi.

L’Airshow di Farnborough è uno dei più significativi del settore, assieme a quello di Le Bourget, e rappresenta un’occasione importante per far conoscere prodotti e competenze del comparto aerospaziale campano in una vetrina di rilevanza mondiale.

Al bando di partecipazione hanno aderito le seguenti 11 aziende aerospaziali campane (di cui un consorzio, per un totale di circa 25 società rappresentate):

- Atitech s.p.a.
- Aeronautica service s.r.l.
- Dema s.p.a.
- Desa' s.r.l.
- Kiara & co s.r.l.
- Laer s.r.l.
- Marine & Aviation s.p.a.
- Mecfond aerospace s.p.a.
- O.m.p.m. s.r.l. - officina meridionale di precisione meccanica
- Powerflex s.r.l.
- Società aerospaziale mediterranea s.c.r.l. - s.a.m. (consorzio)

La Regione metterà a disposizione delle aziende uno stand opportunamente allestito nella Hall 1 – area C15a del salone. In aggiunta, saranno a disposizione materiali informativi sul cluster, contatti con soggetti internazionali, oltre ad un supporto logistico - organizzativo per gli incontri di affari.

In particolare, l'11 luglio, alle 12, presso lo stand della Regione Campania, si terrà un workshop di presentazione delle competenze del settore aerospaziale campano.

“Obiettivo di questa importante missione – spiega l'assessore ai Trasporti e alle Attività produttive della Regione Campania Sergio Vetrella – è quello di dare al sistema produttivo e della ricerca regionale un’ ampia visibilità nel panorama aerospaziale internazionale, in particolare sul mercato del Regno Unito. Un settore di eccellenza del nostro apparato produttivo, che rappresenta il 25% dell’intero comparto aerospaziale italiano e conta su circa 10mila addetti.

“Non a caso, due grandi avvenimenti dell’aerospazio si terranno nei mesi di ottobre e novembre prossimi proprio in Campania, e cioè il Consiglio dell'Esa, l'Agenzia spaziale europea, e il 63esimo congresso mondiale dell’Astronautica. La Regione, con il piano di internazionalizzazione e altre iniziative, e soprattutto con il contratto di programma sulla filiera di settore, di cui a breve verrà pubblicato il bando, è impegnata a dare un concreto sostegno allo sviluppo e alla promozione di un sistema davvero strategico per la nostra economia”, conclude Vetrella.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©