Politica / Parlamento

Commenta Stampa

DALLA CAMPANIA UN SMS DI SOLIDARIETA’ A SAVE THE CHILDREN


DALLA CAMPANIA UN SMS DI SOLIDARIETA’ A SAVE THE CHILDREN
05/11/2008, 16:11

 

Save the Children chiama e i Comuni campani rispondono: Pomigliano, Cisterna e Somma Vesuviana hanno aderito a “Riscriviamo il Futuro”, la campagnainternazionale della Ong che ha lo scopo di garantire entro il 2010 educazione di qualità a 8 milioni di bambini che vivono in paesi in guerra o post-conflitto.
Il patrocinio sarà ufficializzato mercoledì 6 novembre. La cerimonia avrà inizio alle 11,00 con i saluti da parte di Antonio Della Ratta, Sindaco di Pomigliano. A seguire, gli interventi di Elpidio D'angelo, Assessore alle Politiche sociali del Comune di Cisterna e di Raffaele Allocca, Sindaco di Somma Vesuviana. Pasquale Avallone, rappresentante locale di Save the Children, illustrerà poi i contenuti della campagna e mostrerà un filmato realizzato dall’Ong. In chiusura, è prevista la consegna alle autorità locali del “Matitone”, simbolo di “Riscriviamo il futuro”. E questa è solo la prima tappa del viaggio in Campania della Ong, un giro che si concluderà l’11 novembre con la formalizzazione del patrocinio della Provincia di Caserta.
Dall’inizio della campagna, grazie al contributo di tantissimi donatori in tutto il mondo, l’Organizzazione è riuscita a garantire educazione di qualità a quasi 6 milioni di bambini e bambine che vivono in paesi in guerra, con un impegno finanziario di 300 milioni di euro. In particolare, ben 815.000 bambini sono andati a scuola per la prima volta, l’equivalente dell’apertura di 2 scuole al giorno. Ma c’è ancora tanto da fare. Per questo, Save the Children, sta dando vita a una serie di iniziative di sensibilizzazione e raccolta fondi. E’ possibile contribuire alla campagna, mandando un sms solidale al numero 48545 dal proprio cellulare personale Tim, Vodafone, Wind e 3, o chiamando da telefono fisso Telecom Italia: si doneranno così 2 euro a Save the Children. Questa cifra è sufficiente, ad esempio, a comprare libri e matite per dieci bambini in Sudan. I fondi raccolti in Italia saranno destinati alla costruzione di scuole, alla formazione di insegnanti, all’acquisto di tutto il materiale scolastico per i bambini e all’assistenza necessaria in Afghanistan, Sud Sudan, Repubblica Democratica del Congo, Uganda, Serbia, Kosovo, Montenegro e Bosnia-Erzegovina.
Intanto dal Nord al Sud Italia crescono le adesioni dei Comuni italiani a “Riscriviamo il Futuro”. Da Verona a Cagliari, passando per Latina e Ragusa, le realtà locali italiane stanno dando un importante sostegno alla campagna. E per salutare le amministrazioni che hanno concesso il loro sostegno, Save the Children sta per concludere il “mini tour” che nelle scorse settimane ha toccato alcuni fra i Comuni che hanno aderito all’iniziativa.
Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©